rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024

VIDEO | Alcuni cittadini rispondono alle domande del comitato Insieme per Pescara: ecco chi voterebbero [FOTO]

Trecento le persone quello che ha risposto alle domande somministrate sia online che con il gazebo messo in piazza Salotto da cui è emerso come Pescara sia ritenuta una città vivibile, ma peggiorata negli ultimi cinque anni e se oggi si andasse alle urne

Bocciatura totale per gli assessori della giunta guidata da Carlo Masci e per il sindaco stesso con la maggior parte dei cittadini che hanno risposto al questionario, soddisfatti della qualità della vita a Pescara, ma che ritengono la città peggiorata negli ultimi cinque anni lamentando poca sicurezza, scarsa cura del verde e anche problematicità su altri servizi come il trasporto pubblico, e che si votasse ora sceglierebbero come sindaco il civico Domenico Pettinari.

Questo in sintesi quanto emerso dall'indagine promossa da Insieme per Pescara, realtà nata dalla fusione dei comitati rinascita Pescara Centro e Pescara Pulita, condotto su un campione di 300 persone e fatto sia in presenza con un gazebo installato in piazza Salotto che online. Un questionario il cui esito è stato presentato pubblicamente la sera del 9 febbraio e cui erano stati invitati a partecipare, ha spiegato uno dei promotori e cioè Davide Traini, tutti i candidati sindaci.

Le persone che hanno risposto, spiega Luca Liberati, sono per il 45 per cento donne e per il 55 per cento uomini, professioni e orientamento politico. In questo senso è stato rilevato che chi ha risposto per il 37 per cento non si colloca politicamente; per il 20 per cento si è definito moderato, per il 19,30 per cento ha dichiarato di essere di centrodestra e per il 23,70 per cento di centrosinistra.

Le risposte date alle domande somministrate dal comitato Insieme per Pescara

Alla prima domanda e cioè se i politici locali siano ritenuti in grado di fornire soluzioni alle problematiche cittadini che l'intervistato ritiene più importanti il 77,6 per cento del campione ha risposto “no”. La qualità della vita in città è comune ritenuto nella media dal 36,6 per cento dei cittadini, ma alla domanda sul se negli ultimi cinque anni si ritenga che questa sia migliorata o peggiorata la quasi totalità del campione ha risposto che sarebbe peggiorata (38,7 per cento) con il 37,3 per cento che ha barrato la scelta “molto peggiorata”.

Anche sui servizi, dagli asili nido alla pulizia dei parchi e fino ai trasporti e la sicurezza è emerso un giudizio non proprio positivo, con proprio ambiente, mobilità, sicurezza, commercio e valorizzazione e promozione del territorio ritenute prioritarie da chi al questionario ha risposto.

Quindi il giudizio sull'attuale giunta da cui è emersa una bocciatura su tutti i fronti: sia su quello dei singoli assessori con oltre il 90 per cento degli intervistati che ha dato l'insufficienza al loro operato, sia per quanto riguarda il sindaco Carlo Masci la cui azione è stata giudicata negativa dall'80 per cento dei cittadini che hanno risposto alle domande di Insieme per Pescara.

Se si votasse oggi quale sarebbe dunque la scelta? Il 56,3 per cento punta su Domenico Pettinari, il 7,3 su Carlo Costantini (candidato del centrosinistra) e solo il 3,7 su Carlo Masci.

A parlare del risultato ottenuto dalle domande fatte ai cittadini sono stati due rappresentanti del comitato e cioè Luca Liberati e Davide Traini che sono intervenuti al Dopolavoro ferroviario alla presenza di diversi cittadini, tra cui rappresentanti di altri comitati presenti in città, e di Domenico Pettinari che all'invito fatto ai candidati ha risposto.

“A noi non interessa tanto chi presiede la città, ma che si cambi modello con cui si fanno certe scelte – afferma Lierati -. Noi vogliamo un modello collegiale, inclusivo e competente” per cui, aggiunge, per loro non è il nome di chi vince a fare la differenza, ma l'azione “senza distinzione partitica o politica”.

“Ci auguriamo che queste risposte e che i tantissimi messaggi che ci arrivano siano almeno ascoltati perché è l'ascolto è la cosa che è mancata di più – aggiunge Traini -. I cittadini che si rivolgono a noi chiedono una progettualità migliore. Avremmo voluto – conclude – che il sindaco fosse qui stasera anche per rispondere a queste domande. Speriamo che avremo questa possibilità prima delle prossime elezioni”.

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento