Lunedì, 20 Settembre 2021

VIDEO | Continua la protesta dell'associazione "Carrozzine Determinate" per l'ecospiaggia: "Disabili ma non cretini"

Il presidente Claudio Ferrante, assieme ad alcuni disabili, torna sulla questione dei problemi di accessibilità per l'ecospiaggia chiedendo le dimissioni del sindaco Masci

Disabili, ma non cretini: questo l'incipit della clamorosa protesta che stamattina l'associazione "Carrozzine determinate" ha organizzato davanti all'ecospiaggia di Pescara. Ecco le dichiarazioni del presidente Claudio Ferrante, che ha chiesto le dimissioni del sindaco:

"L'amministrazione comunale di Pescara non ha reso fruibile e accessibile mare e spiaggia a tutte le persone con disabilità, non ha attuato alcuna osservazione tecnica su cui l’associazione aveva posto l’attenzione. L’ecospiaggia, così come è stata realizzata, non è una spiaggia 'for all' né tantomeno un gioiello di inclusione come il Comune vorrebbe far credere! Abbiamo proposto soluzioni tecniche ed esperienze empatiche proprio per dimostrare che quella spiaggia divide e discrimina, ma per l’ennesima volta non siamo stati ascoltati".

Una polemica costruttiva ma non distruttiva, è stato specificato, ma intanto il polverone su questa struttura ormai è stato alzato e si attendono, giocoforza, presto nuovi sviluppi. In prospettiva futura evidentemente, visto che l'estate si sta concludendo.

Copyright 2021 Citynews

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Continua la protesta dell'associazione "Carrozzine Determinate" per l'ecospiaggia: "Disabili ma non cretini"

IlPescara è in caricamento