Sabato, 25 Settembre 2021

VIDEO | Da mesi senza acqua in casa, la protesta dei cittadini: "Viviamo come profughi"

Diversi residenti sono scesi si sono ritrovati in piazza Unione con il vice presidente del consiglio regionale, Domenico Pettinari del Movimento 5 Stelle

Convivono da mesi con la carenza idrica ovvero con l'acqua che o non esce dai rubinetti o esce a singhiozzo.
Per questo motivo, diversi cittadini, questa mattina si sono ritrovati in piazza Unione a Pescara, davanti alla sede della Regione Abruzzo, per protestare.

A sostenerli il vice presidente del consiglio regionale, Domenico Pettinari, che porta il caso nell'assise regionale.

«Basta parole e scaricabile», dice Pettinari, «vogliamo soluzioni chiare e soluzioni efficaci. Non è ancora finita la grave emergenza idrica che ha colpito l’Abruzzo nel corso dell’ultima estate. Una situazione inaccettabile che ha costretto migliaia di pescaresi, e non solo, a fare i conti con l’assenza di acqua, anche nei giorni contrassegnati da temperature elevatissime. Una beffa se pensiamo che a fronte di queste gravi carenze i costi in bolletta per gli utenti aumentano. E mentre i cittadini erano a secco è partito il solito rimpallo di responsabilità da parte di chi governa Regione e alcuni Comuni. Un atteggiamento inaccettabile. Oggi siamo qui per avere risposte certe dal centrodestra regionale e mettere i puntini sulle “i” per quanto riguarda il ruolo dei comuni in questa storia. L’acqua è un bene indispensabile e primario, non possiamo permettere che in alcuni territori si debba subire una siccità da terzo mondo perché chi di dovere non interviene sulle reti idriche che ormai sono un vero e proprio colabrodo, segnando in alcune zone addirittura il 70% di perdita di acqua che dalle sorgenti arriva nelle case. La situazione emergenziale è seria. La rete idrica è un colabrodo e l’acqua viene persa lungo la strada che va dalla sorgente ai rubinetti di casa. L’emergenza è resa ancora più insopportabile dalla confusione generata, probabilmente in modo strategico, da quei sindaci che hanno puntato il dito contro Aca, fingendo di essere un corpo estraneo dall’ente che coordina la fornitura idrica. Purtroppo per loro, così non è!».

Copyright 2021 Citynews

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Da mesi senza acqua in casa, la protesta dei cittadini: "Viviamo come profughi"

IlPescara è in caricamento