rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024

VIDEO | Messa in sicurezza e valorizzazione, quattro ponti della città cambiano volto tra nuova illuminazione e passaggi pedonali

Un investimento di oltre 940mila euro per rifare il look al ponte del Mare, al ponte delle Libertà, al ponte Risorgimento e al ponte Paolucci dove verrà anche realizzato un attraversamento panoramico: entro fine anno la nuova veste

Messa in sicurezza e valorizzazione con creazione di passaggi pedonali, nuove illuminazioni e altri interventi che possano migliorarne la fruibilità: quattro ponti della città si rifanno il look. Si tratta nello specifico del ponte del Mare, ponte Paolucci (svincolo dell'asse attrezzato), ponte Risorgimento e il ponte delle Libertà (il ponte Capacchietti).

Se per il primo e per il ponte Risorgimento la nuova illuminazione sarà quella che farà la differenza dal punto di vista della sicurezza gli interventi più importanti riguarderanno il ponte Paolucci e il ponte delle Libertà. Nel primo in particolare sarà realizzata una vera e propria passeggiata pedonale che non solo consentirà il passaggio alle utenze deboli senza alcun rischio, ma sarà caratterizzato da una sorta di belvedere che punta verso il ponte del Mare. Gli interventi complessivamente prevedono un investimento di 940mila 500 euro con le fase di analisi già partite. L'obiettivo è quello di arrivare a completare tutti i lavori affidati a seguito di bando all'Associazione temporanea di imprese (Ati) formata dall'Appalti engineering rappresentatala dall'ingegner Domenico Costantini e l'Ase srl rappresentata dal geometra Gianni Giammarco, entro la fine del 2023.

“Finalmente interveniamo su quattro ponti che avevano bisogno non sono di un restyling estetico, ma anche di un risanamento strutturale perché da troppo tempo non si interveniva sui ponti di Pescara”, afferma il sindaco Carlo Masci che sottolinea come l'affidamento a ditte di Pescara “per noi è garanzia di un lavoro fatto bene e seguito con la passione necessaria per fare le cose. Continuiamo con i nostri interventi di riqualificazione della città grazie ai fondi pnrr (piano di ripresa e resilienza) che noi – torna a ribadire – abbiamo utilizzato a pieno”.

L'ingegner Paolo Cerasoli che ha realizzato il progetto spiega che ora a partire sarà “la fase propedeutica di analisi dello stato di fatto e poi si passerà alla realizzazione dei lavori e propri”. Lavori che come detto sono sia estetici che strutturali con la sicurezza al centro. Questo, aggiunge “per prevenire qualunque problema ci possa essere visto che sono ponti molti sollecitati”. L'obiettivo è farne strutture sicure sia per le auto che per i pedoni e le utenze deboli dando una maggiore fruibilità.

Si partirà proprio dalla manutenzione del ponte del Mare con anche la sostituzione, come detto, dell'illuminazione. Poi si passerà al ponte Risorgimento dove “saranno realizzate delle opere ai piedi del ponte. Strutture polifunzionali – assicura – già utilizzabili dalla prossima festa di Sant'Andrea”.

Per quanto riguarda la viabilità non dovrebbero esserci grandi stravolgimenti assicura se non quando si dovranno sollevare i giunti per il ponte Paolucci e il ponte Risorgimento. Il ponte delle Libertà sarà ad una corsia per il tempo necessario, mentre per il ponte del Mare chiusure non dovrebbero essere previste.

E proprio la zona della Madonnina assicura Masci “cambierà completamente. Non ci sono solo i ponti, ma altri interventi di riqualificazione anche della riviera e questo anche per la zona sud”, afferma dicendo che di questo presto parlerà. “Oggi partiamo dai ponti che sono un elemento fondamentale anche perché uniscono la nostra città. Qualificano Pescara e la fanno riconoscere al mondo e noi continuiamo su questo percorso con nuove tecniche di illuminazione oltre ad interventi estetici importanti e interventi strutturali che sono essenziali”.

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento