Martedì, 16 Luglio 2024

VIDEO | "Viaggi sani" in Abruzzo per migliaia di turisti tedeschi grazie all'Educational tour: obiettivo crescita

Educational tour a costo zero grazie ai 23 tour operator tedeschi che partecipano al progetto realizzato attraverso quello del ministero della Salute che in Germania cofinanzia iniziative legate proprio alla salute compresi i viaggi. L'assessore al Turismo Daniele D'Amario: "Ci permette di destagionalizzare"

Un “viaggio sano” per scoprire l'Abruzzo attraverso pacchetti completamente organizzati, veicolarlo e restare in contatto con le persone che si incontrano sul posto creando una rete che prosegue anche quando si torna a casa con la possibilità, ad esempio, di partecipare a webinar per imparare a fare la pasta o qualsiasi altra cosa che come esperienza si è vissuta in prima persona.

Questo il progetto messo in piedi con i tour operator tedeschi che ha visto un primo step già a settembre 2023 e che riparte da giugno con attualmente già circa 1.500 turisti arrivati sul nostro territorio con l'Abruzzo oggi grande protagonista nei cataloghi che propongono vacanze dalla Germania al nostro territorio. I prossimi saranno qui dal 17 al 23 giugno. Per la precisione all'Education tour partecipano 233 tour operator e agenti di viaggio tedeschi della rete Rtk ai quali si sono aggiunti 2 referenti del progetto Klara-Mariposa per un totale di 25 partecipanti.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Un progetto che è stato possibile mettere in campo grazie a un altro progetto e cioè quello del ministero della Salute tedesco che, spiega l'assessore regionale al Turismo Daniele D'Amario, “confinanzia le spese delle persone che scelgono di passare una vacanza all'estero di impronta salutistica”. Governo che ha creato dei “Chioschi” dove si erogano servizi proprio in questa direzione e che oltre a quelli medici promuove anche i cosiddetti “viaggi sani” basati su dieta mediterranea, attività sportive, scoperta delle culture e delle autenticità locali da vivere con gli abitanti del posto di vacanza.

Una iniziativa che “ci permette di destagionalizzare perché i turisti arrivano soprattutto a giugno e settembre”. Chi c'è stato è “entusiasta del nostro territorio” per questo, aggiunge D'Amario “l'Abruzzo si candida a essere meta importante per il turismo esperienziale e legato alla salute. Siamo felici perché questo – prosegue – è l'ennesimo progetto che mettiamo in campo per far sì che l'Abruzzo diventi sempre meno, come dico sempre, il segreto meglio custodito del mondo e tante più persone lo conoscano come meta per le proprie vacanze”.

L'esperienza fatta a settembre 2023 si è tradotta anche nella presenza di tre partecipanti alla tv tedesca Wdr ospitati direttamente da una delle Agenzie di viaggio abruzzesi che operano già per le attività di incoming in partnership con agenzie di viaggio tedesche che hanno “riportato” con foto e video l'Abruzzo in Germania diffondendone le immagini su televisioni e canali web. Materiale che la Regione può a sua volta usare per le campagna di promozione.

Unica “pecca” se così vogliamo definirla quella dell'atterraggio. I turisti infatti arrivano a Roma e non a Pescara questo perché, sottolinea D'Amario a domanda diretta sul come convincerli a venire direttamente a Pescara, si tratta di pacchetti per persone che hanno anche somme importanti da investire e che dunque preferiscono, così come i tour operator stessi che son legati a determinate compagnie aeree spiega l'assessore regionale, arrivare con i voli di linea.

Un'inversione di rotta che, chiediamo, potrebbe arrivare quando saranno finiti i lavori per l'allungamento della pista del nostro aeroporto su cui polemiche non sono mancate e non mancano, ma che sono comunque destinati a farne uno scalo intercontinentale. “Sicuramente sì. Rendere l'aeroporto d'Abruzzo internazionale ci aiuterà a fare arrivare turisti direttamente in Abruzzo – conclude D'Amario -, ma oggi quello mi preme maggiormente è far arrivare i turisti in Abruzzo. Poi se preferiscono atterrare su Roma, venire con la macchina o in pullman è una cosa importante, però oggi quello che preme all'assessorato al Turismo è che i risultati ottenuti nel 2023 sul 2022 che sono più 9 per cento, vengano consolidati anche quest'anno sul 2023 e sicuramente, speriamo, anche negli anni successivi”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il dirigente del servizio Programmazione e promozione turistica di Regione Carlo Tereo De Landerset e i rappresentanti dei tour operator tedeschi tra cui Michaela Wierzbinski e Hans Dittrich che hanno per primi vissuto esperienze in prima persona sul nostro territorio definendolo, in una parola, meraviglioso.

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento