rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022

VIDEO | Il dolore di una madre ucraina: "Camminano sui nostri figli"

La donna, in Italia da 8 anni, ha due bimbi piccoli e la madre nel Paese, l'appello all'Europa: "Aiutateci"

Nel suo volto tutto il dolore e il terrore per il destino di chi è lontano.
Oggi, per Pescara, è lei il volto di un'Ucraina che si tinge del rosso del sangue degli innocenti e del buio della paura di chi, per sopravvivere, si nasconde sperando di trovare aiuto, di essere accolto e di tornare alla normalità di una vita disgregatasi sotto i colpi di bombe e mortai, in meno di 48 ore.

È una delle tante mamme venuta in Italia otto anni fa per lavorare e dare un futuro migliore ai suoi figli. Ma i suoi due bimbi e sua madre, oggi sono a qualche chilometro da Kiev, non dormono, hanno paura e lei a casa, ora non può tornare: da loro, non può andare.

“Putin cammina sopra i nostri figli e non ha paura di niente – dice con le lacrime che le coprono il volto e le rendono difficile parlare in una lingua non sua -. Siamo forti dentro il cuore e l'anima, ma soli non ce la facciamo. Serve aiuto”. È all'Europa che si rivolge perché sostenga l'Ucraina e il suo popolo.

Un grido d'aiuto che domani lei, insieme ai tanti ucraini che vivono nella provincia di Pescara (1.300 quelli della comunità), lanceranno da piazza Sacro Cuore in occasione di una manifestazione organizzata anche con il sostegno dei rappresentanti comunali dell'Udc. “So che è difficile venire ad aiutarci perché poi è un casino per tutti, ma i ragazzi muoiono là e nessuno ci aiuta. Sono le ore più importanti, ma da soli non ce la facciamo. Ammazzano tutti, non solo i soldati: loro camminano anche sopra i bambini”, aggiunge con la voce spezzata dalle lacrime e un dolore di cui tutti dovrebbero sentirsi parte.

Copyright 2022 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Il dolore di una madre ucraina: "Camminano sui nostri figli"

IlPescara è in caricamento