rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024

VIDEO | Disavanzo Asl, consiglieri regionali Patto per l'Abruzzo: "Necessaria una riorganizzazione del sistema sanitario"

Il disavanzo di 128 milioni di euro preoccupa i consiglieri regionali di opposizione. Per Luciano D'Amico "bisogna evitare il commissariamento e i cittadini abruzzesi devono tornare a curarsi"

L'importanza di curarsi, nella propria regione, grazie a un sistema efficace. Parte da questo presupposto la richiesta dei consiglieri regionali del Patto per l'Abruzzo, che chiedono un cambio di rotta. «Il disavanzo della sanità abruzzese, pari a 128 milioni di euro, rende sempre più incerto il futuro». Così Luciano D’Amico, capogruppo in Regione del Patto per l’Abruzzo, a margine di un incontro con la stampa, indetto per venerdì 24 aprile, davanti al pronto soccorso dell’Ospedale di Pescara. Assieme a lui i colleghi di opposizione, tra i quali Antonio Blasioli, Antonio Di Marco, Erika Alessandrini, Francesco Taglieri, ma anche il candidato sindaco della larga coalizione di centrosinistra Carlo Costantini.

«Il costo totale sfiora il valore di 2 miliardi e 800 milioni di euro. Ciò che ci allarma è che, a fronte di una spesa così ingente e di un disavanzo rilevante (definito dall’assessore alla Sanità Nicoletta Verì “strutturale”), vi è una mancanza della qualità dei servizi», precisa D’Amico. «Rileviamo liste di attesa infinite, un incremento della mobilità passiva. Spendiamo molto, spendiamo male e offriamo, in via emergenziale, una copertura finanziaria al disavanzo, difficilmente ripetibile nei prossimi anni».

Per i consiglieri regionali del Patto per l’Abruzzo, «è necessaria una riorganizzazione del sistema sanitario regionale, che preveda anche un eventuale ripensamento del numero delle Asl».

«Noi non siamo favorevoli ai tagli lineari. Noi puntiamo a una riorganizzazione efficace», insiste D’Amico, confrontando i consumi e le spese con quelli di sistemi sanitari delle Regioni del Nord, dove però i servizi funzionano meglio. «Bisogna evitare l’avvio della procedura di commissariamento e ridare valore al servizio sanitario, per fare in modo che i cittadini possano tornare a curarsi».

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento