rotate-mobile

VIDEO | Comunali, lista dall'impronta "rosa" per Fratelli d'Italia a Montesilvano: obiettivo 25 per cento

Tredici donne tra i ventiquattro candidati per le amministrative dell'8 e il 9 giugno. Una lista "forte che rappresenta la società civile", dice il coordinatore cittadino Lillo Cordoma appena autosospesosi dall'incarico perché anche lui in corsa per un posto da consigliere comunale. Le famiglie e i loro bisogni tra le priorità oltre alle strade e un generale miglioramento della qualità della vita

Fratelli d'Italia punta almeno al 25 per cento delle preferenze alle elezioni comunali di Montesilvano dell'8 e il 9 giugno. A dirlo il coordinatore cittadino Lillo Cordoma al momento autosospesosi dall'incarico perché il suo è uno dei 24 nomi della lista presentata allo stabilimento balneare La Racchetta alla presenza, tra gli altri, del coordinatore provinciale FdI Stefano Cardelli, dei consiglieri regionali Leonardo D'Addazio e Luca De Renzis, del coordinatore della lista Andrea Fantuzzi e del sindaco uscente che punta al secondo mandato questa volta alla guida di una lista civica dopo l'uscita dalla Lega, Ottavio De Martinis.

Una lista che, come a Pescara, ha una forte connotazione femminile sottolinea Cordoma: 13 le donne in lista e 11 gli uomini infatti. Soprattutto, prosegue, “una lista forte che rappresenta la società civile. La cosa bella è che fisiologicamente e senza forzature – ribadisce – metà dei candidati sono donne e metà uomini. Fratelli d'Italia non ha voluto essere un autobus per nessuno” per cui, continua, in lista “ci sono persone che hanno scelto di condividere questo progetto che è nazionale, ma anche presente su Montesilvano”. 

Proprio con la Lega inizialmente sembrava esserci stata una frattura insanabile quando il Carroccio aveva annunciato di voler sostenere un suo candidato. Crisi poi rientrata con il centrodestra che alle urne arriva compatto. “Abbiamo sofferto questo momento in maniera abbastanza forte – risponde Cordoma a domanda specifica -. Per fortuna le cose si sono ricomposte anche perché la coalizione è forte e vincente sempre se si presenta unita. Laddove ci sono smagliature e crepe gli elettori perdono la fiducia non solo nelle persone, ma anche nei progetti per cui questa ricompattata coalizione ci dà ancora più forza per vincere questa campagna elettorali”.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Le priorità per Fratelli d'Italia sono quelle di “migliorare la qualità della vita che già è buona; migliorare i servizi puntando a una raccolta differenziata estesa a tutta la città; un'ottima manutenzione soprattutto del sedime stradale torturato drammaticamente perché esposto ai lavori che Terna ha fatto in città; e soprattutto prestare grande attenzione alle famiglie più bisognose che oggi rappresentano una percentuale sempre più alta”.

"Partiamo da u ottimo risultato elettorale delle regioni e ancor prima delle politiche. I sondaggi ci danno con il vento in poppa. La Meloni tira, i progetti tirano per cui credo che noi non possiamo attestarci sotto il 25 per cento".

I 24 candidati della lista di Fratelli d’Italia

Bellisari Maria Antonietta, Comardi Deborah Raffaella, Cordoma Pasquale detto “Lillo”, Cozzi Walter, Del Vinaccio Simona, Di Clemente Manuela, Di Felice Valentina, Di Pasquale Francesco, Di Stefano Gabriele, Florio Luca, Forconi Marco Aurelio Getulio, Garramone Francesco, Iodice Annamaria, Liberatore Isabella, Mene’ Giuseppe, Palumbo Angelita, Pettinella Cesare, Piccirillo Nicola, Puzone Erika, Rossi Damina detta “Giorgia”, Ruggero Lino detto “Lino”, Silvetti Laura, Trisi Fiammetta e Verrigni Sabrina

Copyright 2024 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento