Giovedì, 28 Ottobre 2021

VIDEO | Il comitato No green pass sul caso Madonna dei Sette dolori: "Frutto della campagna d'odio del governo"

I comitati No green pass e Non toccate i minori hanno spiegato le loro ragioni e fornito la loro versione dei fatti dopo i fatti di violenza all'esterno della basilica della Madonna dei Sette dolori domenica sera

I comitati No green pass e Non toccate i minori di Abruzzo e Marche si sono ritrovati davanti alla basilica della Madonna dei Sette Dolori di Pescara Colli per spiegare le loro ragioni riguardo a quanto successo domenica sera.
Quando un gruppo di una ventina di persone ha abbassato la mascherina incitando gli altri a fare lo stesso.

All'esterno, all'arrivo della polizia, si è scatenato un parapiglia che ha portato all'arresto di un uomo e alla denuncia di altre 6 persone, 5 uomini e una donna.

A parlare è Nico Liberati, che nel condannare ogni tipo di violenza e ogni atto che non rispetti le leggi italiane e la normativa anti Covid e nell'esprimere solidarietà sia alle forze dell'ordine che alle persone coinvolte, sottolinea però come «quanto successo è frutto di una campagna d'odio propagata dal governo in tutti questi mesi». Inoltre Liberati liquida come «illazioni senza fondamento» coloro, segnatamente le forze dell'ordine, che ritengono che sia stata un'azione pianificata e coordinata. Liberati poi ricorda come si siano già verificati in passato episodi di intolleranza riguardo al corretto uso delle mascherine. Infine Liberati dichiara che «la polizia ha agito con il massimo della professionalità e con massima delicatezza, quindi un plauso alle forze dell'ordine».

Parere diverso sulla questione invece da parte di Francesco Maria Fioretti intervenuto telefonicamente alla manifestazione secondo il quale la polizia ha agito con troppa durezza nei confronti del ragazzo arrestato e ha invitato a «una maggiore collaborazione tra forze dell'ordine e cittadini».

Copyright 2021 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Il comitato No green pass sul caso Madonna dei Sette dolori: "Frutto della campagna d'odio del governo"

IlPescara è in caricamento