Martedì, 16 Luglio 2024

VIDEO | Da 80 a 314 euro per la bolletta della luce: la rabbia dei cittadini che a pagare non ce la fanno più

In pizza Unione insieme al vicepresidente Domenico Pettinari (M5s) sono scesi diversi pescaresi che hanno raccontato le loro difficoltà e qualcuno ora soldi per saldare i conti non li ha proprio più

C'è chi a pagare non ce la fa, chi è costretto a rateizzare nonostante una pensione discreta e chi attende l'arrivo delle prossime bollette per capire se potrà o non potrà saldare il conto. A raccontare le difficoltà che vivono sono i cittadini che oggi sono scesi in piazza Unione insieme al vicepresidente del consiglio regionale Domenico Pettinari per denunciare lo stato di abbandono che percepiscono e chiedere aiuti concreti a chi di dovere.

E' il caso di Emma. Vive con i suoi figli in un appartamento di 100 metri quadrati, a casa ci sono poco racconta, ma nonostante questo le bollette della luce sono passate in pochi mesi da 70-80 euro ai 245 e i 314 delle ultime due fatture. “Sono costi insostenibili e parlo anche per altri perché so che ci sono persone che vivono la stessa situazione. Queste – chiosa – non riesco a pagarle. Sono davvero esagerate e poi sono arrivate a distanza di un mese l'una dall'altra”. Una delle tante storie di chi non ce la fa. Un altro cittadino racconta di come i rincari siano stati per lui del 50 per cento e che adesso quelle bollette le dovrà rateizzare perché quello almeno, sottolinea, può permetterselo vista la buona pensione, ma il suo pensiero va a tutti quelli che non riescono più a vivere e che già a metà mese hanno finito stipendi e pensioni.

“Io – dice un altro – sfiderei le istituzioni come fa il popolo francese. Un mese di sciopero, bloccare tutto e vediamo se qualcuno prende delle iniziative per risolvere questo problema gravoso che pesa sulle famiglie e le aziende. E' assurdo che nessuno lo affronti”.

Copyright 2022 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento