rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
programmi

"Visite imprenotabili e mancati rimborsi per l'intramoenia alla Asl di Pescara": il servizio di Fuori dal Coro di Rete 4 [VIDEO]

Ospedale di Pescara protagonista nella puntata di mercoledì 22 maggio del popolare programma condotto da Mario Giordano: a essere violato sarebbe il decreto legislativo 124 del 1998 che prevede il rimborso per chi, non potendo fare la visita nei tempi previsti, la prenota privatamente

Nessun rimborso per le visite intramoenia prenotate da chi non riesce ad avere una prenotazione tramite il cup perché gli appuntamenti non vengono dati a causa della mancanza di date disponibili nelle liste d'attesa.

La giornalista si è quindi recata al cup con una telecamera nascosta per chiedere la prenotazione di un'elettromiografia sentendosi rispondere che non cerano date disponibili anche perché priva di priorità la richiesta, ma che in pochi giorni privatamente era possibile farla per 160 euro. Alla domanda sul rimborso la risposta è stata: “da quel che so c'è una legge nazionale, però la regione non ha aderito”. Spiegazioni le ha chieste quindi all'Urp (Ufficio regionale per il pubblico) lamentando l'impossibilità che vi fosse “una linea aziendale” a fronte di una legge nazionale, e poi al direttore generale Vero Michitelli visibilmente infastidito dall'insistenza della collega nel chiedere risposte che non ha voluto quindi fornire. 

La Asl di Pescara protagonista di un servizio della trasmissione di Rete4 “Fuori dal Coro” condotta da Mario Giordano in cui si racconta di come l'azienda sanitaria non risponderebbe alla normativa nazionale, ovvero il decreto legislativo 124 del 1998 che prevede i rimborsi per gli esami fatti privatamente perché non vengono eseguiti entro i tempi richiesti dalle impegnative.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Due le storie raccontate dalla giornalista Costanza Tosi in cui i protagonisti raccontano di non aver potuto prenotare la propria visita e di aver quindi proceduto con quella intramoenia per inoltrare poi la richiesta di rimborso cui la Asl ha risposto così: “per le prestazioni da voi richieste l'azienda non riesce a prenotare-erogare entro i termini previsti dalla vigente normativa in materia. A ogni buon conto il decreto legge legislativo 124/1988 ha cessato di avere una validità giuridica con l'entrata in vigore delle discipline regionali pertanto la stessa non può essere in ogni caso accolta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Visite imprenotabili e mancati rimborsi per l'intramoenia alla Asl di Pescara": il servizio di Fuori dal Coro di Rete 4 [VIDEO]

IlPescara è in caricamento