Calcio da tavolo, podio per la Ves Gentes alla Coppa Italia 2020

Il club festeggia un nuovo podio mettendo in bacheca anche questo trofeo, in preparazione del ritorno di serie D e per completare una bella stagione di Subbuteo e Calcio da Tavolo. Soddisfatto il presidente Antonio D’Annibale

Ritorna il calcio da tavolo-subbuteo al Palasport “Bernardo Speca” di San Benedetto del Tronto. Il 15 e il 16 febbraio, infatti, è andata di scena la Coppa Italia della Fisct (Federazione Italiana Sportiva Calcio Tavolo). La kermesse ha visto come protagoniste una trentina di squadre e circa un centinaio di giocatori provenienti da tutto lo Stivale, che si sono dati battaglia per vincere un trofeo che ha ormai una storia pluridecennale.

Proprio il torneo a squadre, in particolare, disputato domenica 16 (previste le categorie Master e Cadetti, oltre che le competizioni giovanili), è uno degli appuntamenti più importanti per i tesserati della Fisct e per appassionati e curiosi è stata un’occasione per riscoprire, o scoprire, il fascino di un gioco intramontabile. Il club dell’Associazione culturale Ves Gentes di Cepagatti festeggia un nuovo podio nel calcio da tavolo, la versione più moderna del subbuteo.

Nella cittadina marchigiana, il capitano Lionello Palmieri guida la sua squadra fino ad un isperato podio. Gli abruzzesi dopo il girone eliminatorio, nel tabellone principale, dominano il tabellone cadetti sconfiggendo nell'ordine L'Aquila per 2 a 0 e poi Torino2009 per 3-1.

In semifinale tocca affrontare i padroni di casa del Sc Ascoli. La partita si è subito messa al sicuro per i marchigiani, che non hanno vita facile nel secondo tempo con il ritorno di Di Pierro, Micati, Palmieri e Iervese. La gara si conclude con il punteggio di 0-3 in extremis con il pareggio di Schiavone su Di Pierro. La Ves Gentes mette in bacheca anche questo trofeo in preparazione del ritorno di serie D e per completare una bella stagione di Subbuteo e Calcio da Tavolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stato un torneo avvincente, dove la nostra compagine ha dimostrato attaccamento e grande spirito di squadra. E sta davvero tagliando traguardi insperati alla guida del nostro mister Lionello Palmieri – afferma il presidente Antonio D’Annibale – Noi stiamo cercando di diffondere un gioco-sport che ha fatto la storia. E attraverso la nostra attività culturale cerchiamo di rappresentare al meglio quelle che sono le tradizioni vestine e non solo sul territorio. Attraverso la ricerca, la sperimentazione e lo studio. Il settore Subbuteo sta dando i suoi frutti, facendo avvicinare nostalgici adulti e bambini incuriositi ad un gioco che si allontana dalli moderne consolle e li fa tuffare in un mondo dove sono necessari manualità, intuito e creatività”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • "Giuliano è volato in cielo", il triste annuncio del sindaco di Montesilvano

Torna su
IlPescara è in caricamento