rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Sport

Anche l'olimpionico Alberico De Cecco alla Maratonina del Mare che si conferma una festa di sport e divertimento

I 1.500 atleti, tra professionisti e amatori, hanno percorso la città decretando ancora una volta il successo dell'evento Fidal giunto alla nona edizione. L'assessore comunale allo Sport Patrizia Martelli: "Grandi eventi fanno di Pescara una vetrina mondiale"

Domenica 19 maggio una festa di sport e colore è andata in scena in città grazie ai 1.500 atleti (professionisti e non) che hanno partecipato alla nona edizione della Maratonina del Mare organizzata della Fidal. Un evento che ha visto la partecipazione di tanti campioni, sottolinea l'assessore comunale allo Sport Patrizia Martelli tra cui l'olimpionico Alberico Di Cecco.

Maratonina del Mare: foto dell'edizione 2024

Ma anche tante famiglie per partecipare alla corsa non agonistica e alla passeggiata che si sono godute una giornata spensierata godendosi la città. Un evento riuscito anche perché, sottolinea Partelli, “non sono stati creati disagi grazie alla immediata riapertura delle strade, subito dopo il passaggio dei podisti, o alle strade in cui il traffico automobilistico è stato bloccato solo su una metà della carreggiata”

“La Maratonina del Mare è ormai un appuntamento sportivo entrato nella tradizione della nostra città e della stessa regione tanto che lo scorso anno ci ha permesso di ospitare gli Europei di atletica leggera con 7mila atleti e consentendo a Pescara di conquistare la Bandiera Azzurra”, aggiunge. “Quest’anno – ricorda - l’evento sportivo si è fatto in quattro con la mezza maratona competitiva di 21 chilometri, la non competitiva di 10 chilometri, la camminata di 6 chilometri e la passeggiata per le famiglie di 2,5 chilometri”.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

I runners hanno percorso viale Pepe, il lungomare sud in direzione nord, via Andrea Doria, il ponte dell’asse attrezzato, per scendere dalla rampa di piazza Italia dinanzi alla Prefettura, corso Vittorio Emanuele, via Trento, via Nicola Fabrizi, via Gobetti, il lungofiume dei Poeti, il Ponte Flaiano, la golena sud in direzione mare, piazza Le Laudi, Aurum, e via D’Avalos-via Pepe.

Come detto grazie al supporto della polizia locale via Pepe è stata chiusa al traffico solo per il tempo necessario per l’uscita dallo stadio dei 1.500 atleti che poi hanno percorso le strade della gara su un’unica corsia di marcia, tutelati dalle unità della protezione civile, al fine di non determinare le proteste di chi, magari, aveva comunque la necessità di spostarsi in auto.

“Ricordo – conclude Martelli - che ormai eventi del genere rappresentano una vetrina mondiale per la nostra città con atleti provenienti da ogni parte e che sempre riservano parole di assoluto apprezzamento ed elogio per la città e la sua accoglienza sotto ogni profilo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche l'olimpionico Alberico De Cecco alla Maratonina del Mare che si conferma una festa di sport e divertimento

IlPescara è in caricamento