rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Sport

Nel 2022 Pescara tornerà a essere al centro dell’atletica

Alla città adriatica è stato assegnato con i crismi dell’ufficialità l’evento internazionale under 23. Si tratta dei campionati del Mediterraneo, manifestazione che sta per giungere alla sua quarta edizione dopo lo stop per Covid

Dopo qualche settimana di attesa, è arrivata l'ufficialità. A Pescara è stata assegnata la prossima edizione dei "Campionati del Mediterraneo" categoria under 23.

L'evento sarà in programma il 10-11 settembre 2022 allo stadio "Adriatico Cornacchia". L’aggiudicazione della sede è avvenuta nel corso della riunione del consiglio della "Mediterranean athletics union", l’associazione alla quale aderiscono 28 nazioni che si affacciano sul mar Mediterraneo, che si è svolta a Marsiglia. La manifestazione è da differenziare rispetto ai Giochi del Mediterraneo, che comprendeva tutti gli sport e non contemplava limiti di età. L’ultima edizione si è svolta in Italia, a Jesolo (Venezia), nel 2018. Quella seguente si sarebbe dovuta svolgere in Spagna, a La Nucia nel 2020, ma è stata bloccata dalla pandemia. La prima edizione risale al 2014 in Francia, ad Aubagne, la seconda a Tunisi nel 2016.

L’organizzazione sarà curata dalla società Runners Pescara (la stessa società è candidata a organizzare nel 2023 i campionati europei Master, atleti over 35 anni), in collaborazione con la Fidal e con il Comune adriatico. La pista dello stadio "Adriatico-Cornacchia" è relativamente nuova, ripavimentata nel 2018 in occasione dei campionati italiani assoluti. Pescara è una sede che vanta una lunga tradizione storica, per aver ospitato in passato importanti eventi, tra i quali il Golden Gala edizione 1989, abitualmente disputato all’Olimpico di Roma, quell’anno non disponibile per ristrutturazione in vista dei mondiali di calcio 1990.

Ma sono almeno altre dieci le riunioni internazionali svoltesi allo stadio Adriatico Cornacchia in 60 anni, riservate a competizioni tra nazionali assolute e giovanili o a meeting con campioni di assoluto valore mondiale, tra i quali Edwin Moses (1979), Jarmila Kratochvilova (1981), Pietro Mennea, Sara Simeoni, Serhij Bubka. Pescara tornerà così al centro dell’atletica internazionale, dopo i "Giochi del Mediterraneo 2009", senza considerare i campionati italiani assoluti del 2018, uno straordinario successo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2022 Pescara tornerà a essere al centro dell’atletica

IlPescara è in caricamento