menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Persa l'imbattibilità, il Pescara capitola contro il Cosenza

Il Pescara perde l'imbattibilità in campionato, uscendo sconfitto per 2-1 sul campo del Cosenza. Il riscatto è affidato al prossimo match, nel posticipo di lunedì contro il Verona, una partita decisiva per la corsa verso la promozione in serie B

Nella giornata di campionato che avrebbe dovuto spianare la strada verso la gara contro il blasonato Verona, Olivi e compagni vengono sconfitti da un discreto Cosenza che si limita ad affrontare il Pescara con il minimo sforzo facendo perdere agli uomini di Cuccureddu l’imbattibilità.

La prima rete per la formazione calabrese arriva al 9’ realizzata da Danti. Nella situazione Zanon lascia spazio all’avversario che a tu per tu con Pinna non lo perdona mandando in rete. Cosenza 1, Pescara 0: la formazione di Cuccureddu per la prima volta nel torneo passa in svantaggio.

La prima frazione si chiude con la formazione ospite che cerca di costruire diverse azioni, ma la manovra è estremamente elaborata dando la possibilità a Fiore e compagni di smorzare in modo facile il gioco avversario.

La seconda frazione si gioca sulla falsa riga del primo con il Pescara che viene spronato a giocare meglio dal proprio mister con l’innesto del tandem Zizzari-Artistico che sostituisce la coppia d’attacco Ganci-Sansovini.

AL 26’ Cuccureddu butta nella mischia Dettori mettendo fuori Zanon.

Al 33’ la formazione di casa raddoppia con Fiore. L’ex nazionale, conclude magistralmente un contropiede devastante. Biancolino sale fino dalla tre quarti offensiva servendo Vriga che porta con se la difesa bianco-azzurra concedendo all'attaccante la possibilità di segnare.

La gara continua con ritmi blandi e azioni che scarseggiano sia da un lato che dall’altro. L’ultima annotazione è la quarta segnatura del capitano bianco-azzurro, Olivi, che all’ultimo secondo realizza la rete che accorcia le distanze, ma che di fatto è ininfluente ai fini del risultato.

La sconfitta contro i calabresi, ma ancora prima il pareggio con il Taranto per molti costituiva un campanello d’allarme al quale non è stato dato credito. Nella prossima giornata di campionato, il Pescara ospiterà in posticipo lunedì sera il Verona, formazione con l’obiettivo dichiarato di voler essere promossa direttamente nella serie cadetta.

Nelle dichiarazioni post gara, Cuccureddu sottolinea come la sconfitta sia negativa, ma prima o poi sarebbe dovuta arrivare. L’importante, continua il tecnico sardo, è mantenere la concentrazione per evitare di perdere terreno rispetto all’attuale capolista Verona, 26 punti, seguita dalla Ternana a 24 punti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento