rotate-mobile
Sport

Guardare al futuro nel segno del passato, presentata la nuova Pescara Pallanuoto

Ieri pomeriggio a Spoltore si è tenuta la presentazione della squadra e della società. Nell'organigramma sono entrati molti campioni della gloriosa Sisley che a fine anni '80 arrivò praticamente sul tetto del mondo

Guardare al futuro nel segno del (grande) passato: può essere sintetizzato così lo spirito della nuova Pescara Pallanuoto, che si avvia a disputare una stagione in A2 maschile con l'obiettivo di conquistare la A1 entro i prossimi due anni.

Ieri pomeriggio a Spoltore si è tenuta la presentazione della squadra e della società. Nell'organigramma sono entrati molti campioni della gloriosa Sisley che a fine anni '80 arrivò praticamente sul tetto del mondo.

Ha preso la parola per prima la presidentessa Cristiana Marinelli:

"Ci siamo riuniti insieme a chi ha fatto grande la pallanuoto pescarese con l'obiettivo di rinverdire i fasti, e abbiamo cominciato a sognare. Vogliamo riportare a Pescara l'entusiasmo di quell'epoca".

È stata poi la volta del vicepresidente Stefano Di Properzio:

"Ho accolto con molto entusiasmo l'invito di Cristiana a partecipare a questa avventura. Con la passione di tutti credo che raggiungeremo importanti traguardi".

Amedeo Pomilio è, invece, il general manager della Pescara Pallanuoto, nonché direttore tecnico:

"Sono felicissimo di essere qui e anche un po' emozionato. Abbiamo un passato di vittorie e di successi che mi hanno permesso di crescere sportivamente. Questo è un progetto bellissimo, con una squadra che dovrà essere la nostra immagine e il nostro fiore all'occhiello. Gioia e divertimento per un magnifico sport caratterizzato da valori importanti".

Paolo Malara, tra i protagonisti del triplete, oggi è stato scelto come allenatore della prima squadra:

"Ho trascorso sette anni qui e per questo dico che oggi sono tornato a casa, in una società di alto livello. A Pescara ci sono valori umani e sportivi impensabili al giorno d'oggi nelle altre squadre. I giocatori, poi, sono più professionisti dei professionisti. Noi sogniamo, perchè sognare non costa niente, ma è importante avere i piedi per terra. Voglio sognare a occhi aperti e fare qualcosa di importante in una società che mi ha dato tanto. Dove può arrivare questa squadra? Le chiacchiere stanno a zero. Questi ragazzi hanno la consapevolezza di avere le qualità per fare il grande salto. Siamo una famiglia. Io mi sento ottimista per il futuro".

Non poteva mancare, sull'onda dei ricordi, la testimonianza di Enrico Rocchi, il giornalista che ha seguito le gloriose vicende della Sisley Pescara:

"Sono stato fortunato perché in quel periodo la città viveva un bellissimo momento tra la pallanuoto, il Pescara di Galeone e il basket in serie A. Sono stati momenti indimenticabili. C'era il mitico Gabriele Pomilio che parlava sempre con umiltà. Pescara era diventata la capitale della pallanuoto: il sabato la città impazziva perchè questi ragazzi ci regalavano delle emozioni indescrivibili, che non finivano mai. La piscina delle Naiadi era gremita, ogni settimana c'erano quasi tremila persone. Adesso Pescara è pronta per ricominciare a vivere queste emozioni".

E così sarà, o almeno tutti ci sperano: sabato 24 novembre è prevista la prima di campionato a Casoria contro la Cesport, mentre il 1° dicembre ci sarà l'esordio casalingo con la R.N. Salerno.

Questa la rosa completa:

  • PORTIERI: Goran Volarevic, Genesio Febbo, Paolo Prosperi
  • CENTRO BOA: Davide Giordano (cap.), Francisco Molina
  • DIFENSORI: Riccardo Magnante, Fabio Di Fonzo, Alberto Agostini, Marco Laurenzi
  • ATTACCANTI DESTRI: Andrea D’Aloisio, Gianluca Di Nardo, Pier Paolo Provenzano, Mattia De Ioriis
  • ATTACCANTI SINISTRI: Enrico Calcaterra, Carlo Di Fulvio, Gianluca De Vincentis, Giovanni Sarnicola
  • ALLENATORE: Paolo Malara
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardare al futuro nel segno del passato, presentata la nuova Pescara Pallanuoto

IlPescara è in caricamento