Polemiche per la Maratona d'Annunziana: "A Pescara non esiste il Covid?"

La questione si è anche trasformata in uno scontro politico, con il sottosegretario Zampa che ha definito la manifestazione "un'ideona geniale per evitare assembramenti" e il sindaco Carlo Masci che le ha replicato duramente

Non si spengono le polemiche per la Maratona d'Annunziana che si è disputata ieri in centro città nonostante l'emergenza sanitaria legata al coronavirus. Un nostro lettore, mandandoci un'eloquente fotografia, chiede: "Ma a Pescara non esiste il Covid?".

La questione si è anche trasformata in uno scontro politico, con il sottosegretario Zampa che ha definito la manifestazione "un'ideona geniale per evitare assembramenti" e il sindaco Carlo Masci che le ha replicato duramente parlando di "chiacchiericcio che non fa onore a chi riveste una carica di governo". Anche il centrosinistra ha criticato l'amministrazione comunale, tacciandola di aver fatto una "scelta irresponsabile" e aver commesso "un grave errore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento