menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto: Pescara batte Muri Antichi Catania 10-8 e sale a quota 21 punti

A fine match ha parlato l’esordiente Mancini: “Sono molto contento per la prima convocazione con i grandi, stare con loro è un’emozione diversa. Malara ci ha chiesto concentrazione massima in entrambe le fasi, credo che abbiamo risposto bene”

Il Pescara Pallanuoto continua a volare, battendo la Muri Antichi Catania 10-8. La squadra di Paolo Malara chiude il girone d’andata nel migliore dei modi, arrampicandosi nelle zone alte della classifica a quota 21. 

A fine match ha parlato l’esordiente Cesare Mancini:

“Sono molto contento per la prima convocazione con i grandi, stare con loro è un’emozione diversa. Prima della partita Malara ci ha chiesto concentrazione massima in entrambe le fasi e credo che abbiamo risposto bene”.

Quindi sulla partita:

“Dopo qualche difficoltà iniziale siamo riusciti a prendere in mano il pallino del gioco, mantenendolo fino alla fine. C’è grande soddisfazione per questo girone d’andata che rappresenta un’ottima base su cui costruire il ritorno”.

Poi conclude:

“Continuerò a lavorare con Under-15 e Under-17 sperando che possa avere nuove occasioni con la prima squadra”.

Questi i parziali: 1-3, 4-2, 4-1, 1-2

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo (2), Mancini, Di Fulvio (1), De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Molina, D’Aloisio (3), Calcaterra (3), Agostini (1), Febbo. All. Paolo Malara

MURI ANTICHI CATANIA: Ruggieri, Carchiolo (1), Nicolosi, Zovko (3), Gluhaic (1), Aiello, Arancio, Belfiore, Leonardi, Paratore, Muscuso (2), Calarco (1), Lanzafame. All. Giovanni Puliafito

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento