menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto donne serie A2, è tutto pronto per la finale play-off gara 2

Domenica 26 giugno alle ore 19.30 si disputerà la finale per accedere alla serie A1 di pallanuoto femminile. Il Pescara ha vinto la prima (ai rigori) nella tana della fortissima Florentia e potrebbe chiudere i conti davanti al pubblico amico

Domenica 26 giugno alle ore 19.30 si disputerà la finale per accedere alla serie A1 di pallanuoto femminile. Il Pescara ha vinto la prima (ai rigori) nella tana della fortissima Florentia e potrebbe chiudere i conti davanti al pubblico amico. Si prevede uno scontro equilibratissimo, come confermano i protagonisti. Arbitreranno Alfi e Guarracino.

Il capitano biancazzurro Cristina Di Berardino: “Veniamo da due settimane molto impegnative a livello fisico e mentale. La concentrazione è alta e in allenamento stiamo rifinendo e organizzando le ultime cose; sarebbe da sciocche prendere sottogamba la Florentia, non dimentichiamoci che quella di domenica scorsa è stata una battaglia fino all'ultimo tiro”.

Sulla stessa lunghezza d'onda il vicepresidente Roberto De Vincentiis: “Restiamo con i piedi per terra. Abbiamo fatto qualcosa di importante vincendo gara 1 Firenze, ma questo non significa che abbiamo la gara 2 in mano. La Florentia verrà a Pescara con l'intento di pareggiare il conto, noi dobbiamo essere bravi ad avere i nervi saldi. Mi aspetto il Pala-Pallanuoto stracolmo, ci piacerebbe regalare un'altra serie A ai pescaresi. Voglio ringraziare Lamberto Calore, l'amministratore attuale delle Naiadi, per essersi messo a disposizione con tutto il suo staff per supportarci”.

Infine, l'allenatore Tommaso Cianfrone: “Abbiamo acquisito un piccolo vantaggio vincendo gara 1, ma non dobbiamo pensarci, per noi si riparte da una situazione di parità. D'altro canto la Florentia gioca un'ottima pallanuoto, ha delle individualità di assoluto rilievo e vorrà riscattare la sconfitta di domenica scorsa. Ci aspetta una partita sicuramente difficile, da dover giocare con molta attenzione, bisognerà gestire al meglio tutte le situazioni, sia tattiche ma soprattutto nervose ed emotive. Fa piacere vedere tanto entusiasmo da parte dell'ambiente, spero possa esserci un gran pubblico che spinga le ragazze al raggiungimento di questo obiettivo prestigioso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento