Sport

Pallanuoto, il Club Aquatico batte ancora il Piacenza e conquista la finale per l'accesso alla serie A2

Soddisfatto il presidente Riccardo Fustinoni: "Un'emozione indescrivibile, siamo davvero orgogliosi, grazie anche al nostro pubblico che finalmente ha potuto seguirci. Prestazione fantastica"

Il Club Aquatico Pescara batte ancora il Piacenza e conquista la finale per l'accesso alla serie A2 maschile di pallanuoto. Se la prima partita poteva essere considerata una sorpresa, stasera alla piscina Chieti scalo le calottine orange hanno confermato e a tratti dominato. In finale il Club Aquatico troverà l'ostacolo President Bologna, sabato 10 luglio (la prima a Bologna).

Ma andiamo al racconto del match. C'è ovviamente grande tensione agonistica allo start della seconda gara di semifinale play-off. Il Club Aquatico parte dal vantaggio della vittoria in trasferta, il Piacenza invece cerca di portare lo scontro allo spareggio. Il primo parziale è di marca pescarese, la squadra di Paolo Bocchia parte davvero fortissimo e piazza un 5-2 che sorprende gli emiliani. Il Piacenza cerca di riprendersi e lo fa nel secondo tempo, che si chiude in parità (1-1), mettendo in mostra i suoi uomini migliori Molnar e Merlo. 

Parte la rimonta del Piacenza? Lo si potrebbe immaginare, in realtà la formazione ospite ci prova all'inizio del terzo periodo e va anche segno, ma il Club Aquatico resiste. Resiste, c'è, e anzi con il passare dei minuti ottiene un vantaggio dilagante, segno di una condizione eccezionale. Il 12-6 che conclude il terzo tempo (le ultime due reti di Provenzano e De Ioris sembrano quasi una sentenza) è un parziale difficilmente recuperabile. Ora manca l'ultimo sforzo, ma guai a rilassarsi come ama ripetere l'allenatore pescarese.

Il periodo finale comincia con un ritmo inferiore rispetto al precedente, il Piacenza trova qualche spazio in più per alcuni assalti disperati, ma l'impressione è che il Club Aquatico sia in controllo. Segna Merlo, controbatte Ruscitti, poi Ruscitti realizza ancora e la forbice aumenta fino al 14-7. Subito dopo il 15-7 è di Iervese, insomma il Piacenza non c'è più mentre i pescaresi giocano sulle ali dell'entusiasmo. Miglior marcatore, De Ioris con 6 centri personali.

Soddisfatto il presidente Riccardo Fustinoni: "Un'emozione indescrivibile, siamo davvero orgogliosi, grazie anche al nostro pubblico che finalmente ha potuto seguirci. Prestazione fantastica, solo complimenti ai ragazzi e al tecnico. Il Bologna? Uno squadrone. Però, arrivati a questo punto, perché non giocarcela fino alla fine?".

Tabellino

Risultato finale: 15-7

CLUB AQUATICO PESCARA: Morretti, Colasante, Sarnicola,Di Nardo, De Ioris 6, Delle Monache 1, Magnante 1, Provenzano 3, Iervese 2, Di Fonzo, Ruscitti 2, Prosperi, Giammarco. All. Bocchia.

PIACENZA PALLANUOTO 2018: Bernardi, Branca 1, Casella, Clini, Frodà, Martini, Merlo 3, Puglisi, Lombella, Molnar 3, Zanolli, Lamoure, Paradiso. All. Lombella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, il Club Aquatico batte ancora il Piacenza e conquista la finale per l'accesso alla serie A2

IlPescara è in caricamento