rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Sport Città sant'angelo

Pallamano A1 Maschile: Città Sant’Angelo sbanca Cingoli ed è terza in solitaria

Impresa degli abruzzesi in terra marchigiana. Ora ci sarà la pausa per le vacanze natalizie, prossima gara al Palacastagna di Città Sant'Angelo il 21 gennaio contro il Tavarnelle che nel girone di andata aveva sorprendentemente vinto

Nella Serie A1 Maschile di pallamano, il Città Sant’Angelo sbanca Cingoli ed è terzo in solitaria. Impresa degli abruzzesi in terra marchigiana: finisce 28-19. Nella prima frazione il Cingoli dimostra di voler vincere la contesa. Dopo lo 0-2 firmato dall’angolano Martellini, Strappini e Rubbo Rodriguez riportano la parità, con la complicità del portiere cingolano Danti, provvidenziale su Pizarro. Le squadre si equivalgono fino al 5-5 di Remigio.

Cingoli, con Strappini e Camperio, piazza il primo break (7-5). Ancora Remigio accorcia il parziale, ma Rubbo Rodriguez e Mangoni portano la Polisportiva a +4, punteggio sull’11-7. Due gran giocate di Pizarro mantengono a galla la Pharmapiù Città Sant’Angelo ma un pallonetto delizioso di Federico Rubbo Rodriguez fissa il risultato di 13-9 a fine primo tempo.

Nella ripresa, i ragazzi di coach Nicola D’Arcangelo entrano super determinati e capovolgono clamorosamente il risultato. In 8 minuti, il Città Sant’Angelo pareggia i conti, dal 13-8 al 14-14, il Cingoli segna solo con Tomas Camperio. Danti prova ad opporsi come può, ma Martellini e Pizzarro trovano il 14-16. Diego Strappini del Cingoli fa ancora il fenomeno e insieme a Rubbo pareggiano i conti (16-16), con in mezzo una grandissima parata di Giuliano Danti sul pallonetto di Remigio.

Francesco Florindi del Città Sant’Angelo viene espulso per la terza sospensione, provocando l’ira di D’Arcangelo e del presidente Fabrizio Remigio in panchina. Filippo Mangoni riporta in vantaggio il Cingoli, 17-16. Capit Presutti sbaglia davanti a Danti. I direttori di gara concedono ai locali un rigore; Matijasevic dal dischetto spedisce fuori. L’Argentino Pizzarro pareggia i conti, e un rigore di Rubbo riporta Cingoli avanti (18-17).

Il Città Sant’Angelo torna in superiorità numerica e chiude la partita. Martellini-Remigio-Facchini: Pharmapiù sul 18-20. Il palo di Rubbo Rodriguez e i tentativi sbagliati da Barigelli mettono ko Cingoli, gli ospiti si portano sul 18-23 al 57’. Mangoni riporta a -4 la Polisportiva, ma ormai la partita è compromessa. Città Sant’Angelo continua a dare spettacolo e chiude la gara sul 19-28 consolidando la terza posizione in classifica generale.

Ora ci sarà la pausa per le vacanze natalizie, prossima gara al Palacastagna di Città Sant’Angelo il 21 gennaio contro il Tavarnelle che nel girone di andata aveva sorprendentemente vinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano A1 Maschile: Città Sant’Angelo sbanca Cingoli ed è terza in solitaria

IlPescara è in caricamento