menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora caos e polemiche sulle Naiadi, soci contro il dg Di Matteo

Duro attacco dei rappresentanti della Asd Gollum Climbing e la Asd Club Aquatico, soci della Ati Naiadi 2020 contro l'operatore del direttore generale

Nuove polemiche e caos per le Naiadi. I rappresentanti della Asd Gollum Climbing e la Asd Club Aquatico soci della Ati Naiadi 2020, hanno infatti lanciato un duro attacco al direttore generale Di Matteo, mettendo in dubbio la bontà del suo operato per la gestione dell'impianto sportivo che, lo ricordiamo, è chiuso dall'autunno scorso a causa della pandemia.

Secondo i soci, Di Matteo non avrebbe mai condiviso nella compagine sociale le scelte per la gestione con scarsa presenza nell'impianto ma grande esposizione medicatica del direttore generale

"In questi mesi cruciali per il futuro dello sport ed in particolare di quello agonistico, Le Naiadi sono l'unico impianto natatorio chiuso e la decisione è stata presa senza minimamente interpellare il consiglio direttivo 'Naiadi 2020' che per statuto è il solo organo competente a prendere certe decisioni fondamentali per la compagine che ricordiamo, ha vinto un bando di natura provvisoria allo scopo di garantire continuità ad utenti e sport agonistici".

Per i soci della Ati, ci sarebbe un totale disinteresse del direttore per gli atleti agonistici pescaresi, costretti come nel casi dell'associazione Gollum ad interessare la Regione che punta a garantire la continuità per la prosecuzione degli allenamenti degli atleti di interesse nazionale. Le chiusure dell'ultimo anno hanno danneggiato gli atleti, le associazioni e i lavoratori stessi delle Naiadi, auspicando che la Regione possa intervenire tutelando questo fiore all'occhiello della città di Pescara e dello sport natatorio nazionale e internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento