menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Naiadi, Fustinoni risponde a Barbara Garofoli: "Descrive fatti inesistenti"

Il numero 1 della società di pallanuoto Club Aquatico Pescara replica alla presidente di The Hurricane, parlando di "polemica sterile con argomentazioni inesatte e in parte fantasiose". Ecco le sue dichiarazioni

Sulla vicenda delle piscine Le Naiadi, Fustinoni risponde per le rime a Barbara Garofoli accusandola di "descrivere fatti inesistenti". Il numero 1 della società di pallanuoto Club Aquatico Pescara replica alla presidente di The Hurricane, parlando di "polemica sterile con argomentazioni inesatte e in parte fantasiose". Ecco le sue dichiarazioni:

"Sono stato incaricato dalla direzione di Naiadi per redigere il piano vasca emergenziale in un momento particolarmente concitato e proprio a seguito delle forti richieste giunte, in primis, dalla vostra società. Lunedì è stata svolta una riunione per la definizione degli spazi alla presenza di tutte le società. In quell’occasione ho anticipato che, dovendo concentrare le attività che prima venivano svolte su tre piscine in un’unica vasca, ognuna delle associazioni avrebbe dovuto subire riduzioni".

E ancora: "Solo a titolo di esempio faccio presente che la società di Hurricane avrebbe dovuto rinunciare al 25% di spazio acqua mentre le altre rispettivamente: Pescara Pallanuoto 20%, SwimTeam 10%, Project ultra Men 20%, Club Aquatico + Swim Action 70%. Alla riunione ha partecipato anche Mattia Trignani che ha condiviso lo spirito dell’iniziativa e non ha posto alcuna problematica ostativa ma, unicamente, che non era possibile anticipare l’orario alle 14, tanto che decidemmo in quella sede di mantenere gli orari in essere con inizio alle 14:30 e di questo ne sono testimoni tutti gli altri partecipanti".

A ciò "non è seguito nessun ulteriore colloquio, se non ricevere una chiamata nel tardo pomeriggio di mercoledì dove si comunicava di rinunciare agli spazi", puntualizza Fustinoni, aggiungendo: "Nessun interlocutore della società The Hurricane mi ha chiamato per poter definire al meglio soluzioni alternative o migliorative condivise nell’interesse di tutte le società sportive". Quindi, conclude Fustinoni, "The Hurricane ha prima richiesto a gran voce la riapertura dell’impianto e nel momento in cui questo era possibile, senza alcuna problematica di sorta, ha strumentalmente cambiato idea".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento