rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Sport Montesilvano

Montesilvano, Pala Dean Martin quartier generale della tappa del Giro d’Italia 2018

Lunedì 14 maggio, nel giorno di riposo, diventerà per un giorno il quartier generale per corridori, giornalisti e tutta la “Carovana Rosa”. Di Matteo: "Abbiamo fortemente voluto regalare l'emozione del Giro anche sulla costa"

Sarà la città di Montesilvano ad ospitare tutta la grande carovana del Giro d’Italia 2018 lunedì 14 maggio, nel giorno di riposo. Il Pala Dean Martin diventerà per un giorno il quartier generale per corridori, giornalisti e tutta la “Carovana Rosa”, il progetto dedicato all'entertainment, promozione e visibilità indirizzato ai partner commerciali e ai Comuni presenti lungo il percorso del Giro d’Italia.

Tra la tappa 9 che partirà da Pesco Sannita e giungerà a Campo Imperatore, oggi 13 maggio e la tappa 10 che, martedì 15 maggio, vedrà gli atleti impegnati da Penne fino a Gualdo Tadino, i corridori, per affrontare la tappa più lunga, la decima appunto, si riposeranno per un giorno proprio a Montesilvano. La tappa di riposo prevede la necessità di una location per l'organizzazione di un Quartiertappa, al fine di ospitarne le conferenze e tutte le numerose attività della giuria, dei fotografi e dei giornalisti.

«Il Giro d'Italia è una manifestazione importante non solo per l’aspetto sportivo – spiega il consigliere regionale Donato Di Matteo – ma per la valorizzazione e la promozione del territorio. Abbiamo fortemente voluto regalare l'emozione del Giro anche sulla costa, quest'anno la carovana attraverserà l'Abruzzo dalla montagna alla collina senza raggiungere il mare e durante la giornata di riposo portare il quartiere generale della RCS a Montesilvano significa dare la possibilità agli appassionati di conoscere da vicino i tanti campioni, che sosteranno per un'intera giornata nel comune adriatico. Da sempre il Giro d’Italia è considerato come vetrina determinante per il ritorno di immagine di una regione ricordata negli ultimi anni troppo spesso solo per le calamità naturali. L’Abruzzo è molto altro e anche quest’anno il passaggio della corsa rosa, che ho fortemente voluto, sarà una grandissima opportunità soprattutto per le aree interne e per quei territori spopolati dal terremoto. I comuni interessati sono certo che sapranno cogliere al massimo, per ben tre giorni, i momenti irripetibili di una kermesse che ha visibilità mondiale e che regala tante emozioni non solo ai tifosi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, Pala Dean Martin quartier generale della tappa del Giro d’Italia 2018

IlPescara è in caricamento