Sport

Il Pescara Basket ingaggia l'esterno Matteo Caridà

L'esterno romano di 1 metro e 85 è il secondo volto nuovo in casa biancazzurra

Il Pescara Basket ingaggia l'esterno Matteo Caridà.
Caridà è reduce dalla promozione in Serie B con la Fortitudo Roma battendo, da protagonista, proprio i biancazzurri nelle finali dello scorso giugno.

Nato a Roma il 14 settembre 1995, play-guardia di 185 cm, completa il suo percorso nel settore giovanile alla Virtus Roma nel 2012/2013 ed a Val di Ceppo nella stagione successiva, dove muove i primi passi tra i senior in doppio tesseramento con Ponte Vecchio Basket Perugia in Serie C Regionale Marche-Umbria, viaggiando a 11,3 punti di media in 17 partite, e debuttando in Serie B con Val di Ceppo, mettendo a referto 11 punti nelle sei gare disputate.

Dal 2014/2015 comincia il suo tour prevalentemente nel centro Italia che lo vede protagonista tra Serie C e Serie B, partendo da Formia (7,8 punti di media in 33 gare in Serie C Nazionale), per poi passare a Porto Sant’Elpidio nella stagione successiva (5,5 punti in 30 gare in Serie B). Torna a Formia, questa volta in Serie C Gold Lazio, nel 2016/2017 (11,8 punti in 31 partite), per poi trasferirsi alla Stella Azzurra Viterbo dove comincia a viaggiare a medie realizzative decisamente importanti, come dimostrano i 16,2 punti in 32 gare, con un high di 37 alla sesta giornata con Civitavecchia. Passa ad Agropoli, Serie C Gold Campania, nel 2018/2019, confermandosi cecchino notevole con 15,4 punti in 30 gare, toccando il massimo con i 36 punti nella gara esterna con Cercola alla dodicesima giornata, dopo che in quella precedente ne aveva realizzati 29. Numeri che gli valgono il ritorno in Serie B a Valmontone nel 2019/2020, dove in 24 gare ha viaggiato a 10,8 punti di media (26 il suo high contro Avellino), prima dello stop per la pandemia ed il ritorno nella capitale, guidando la Fortitudo Roma alla vittoria del campionato di Serie C Gold con 13,3 punti in 15 gare, toccando il suo massimo stagionale con 23 proprio in gara 1 della finale contro i biancazzurri, durante la quale ha viaggiato a 17,7 punti di media.

“Mi appresto ad iniziare un percorso che già da adesso definisco pazzesco", dice il nuovo arrivato in casa biancazzurra, "e sono contentissimo perché il progetto è serio e la società è una delle più serie che io abbia mai incontrato. Prima ancora di arrivare a Pescara ho capito che questa è una società, che ci tiene e che vuole fare bene e sono molto onorato di poterne farne parte. Sono contentissimo di portare un po’ di follia a Pescara perché già in gara 1 ho sentito il calore della gente che di fatto ce l’ha portata via e quindi sono molto contento di poter giocare in un palazzetto così. Per me è un sogno giocare in palazzetti come quello di Pescara perché è troppo bello e per chi ama giocare a basket come me non potrebbe esserci posto migliore. Far esplodere quel pubblico in quel palazzetto sarà sicuramente un piacere. Daje Pescara!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pescara Basket ingaggia l'esterno Matteo Caridà

IlPescara è in caricamento