rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sport

La replica di Imbastaro (Coni) dopo l'attacco e la richiesta di dimissioni di Bizzarri: "Svolte tante attività dopo la mia rielezione"

Il presidente del Coni Abruzzo, da noi contattato, replica alle accuse mosse da Francesco Bizzarri in merito alla gestione del comitato dopo la sua rielezione del marzo 2021

Il presidente del Coni Abruzzo Enzo Imbastaro replica alle dure accuse mosse da Francesco Bizzarri, referente dell’area “sport e salute” medico dello Sport dell’università dell’Aquila, presidente del Cus L’Aquila e presidente regionale del Cusi (Centro universitario sportivo italiano). Bizzarri aveva chiesto le dimissoni immediate di Imbastaro in quanto, a suo dire, non avrebbe più la capacità di guidare il comitato, in quanto dal rinnovo della sua carica, nel marzo 2021, ben sei consigli regionali sarebbero saltati per mancanza di numero legale, oltre a non aver consegnato la relazione etica/morale e non aver approvato il bilancio come accaduto nel 2021.

Imbastaro, da noi contattato, ha rigettato al mittente le accuse:

"Bizzarri evidentemente non legge le mie comunicazioni o fa finta di non leggere. Quanto da lui dichiarato è falso: abbiamo svolto tante attività nel 2022 nonostante le difficoltà ancora presenti a causa della pandemia, e la mia relazione è già stata consegnata in merito all'anno che si sta per concludere. Inoltre, in merito alla questione delle sedute del consiglio, faccio presente che sono solo 2 e non 6 quelle saltate. La terza, che si doveva tenere nei giorni scorsi, aveva il numero legale ma essendo in remoto, per quattro presidenti vi erano dei problemi tecnici di collegamento e dunque la seduta è saltata. A tal proposito, per il 2023 o comunque già per la prossima seduta intendiamo tornare alla modalità in presenza in modo da evitare questo genere di problemi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La replica di Imbastaro (Coni) dopo l'attacco e la richiesta di dimissioni di Bizzarri: "Svolte tante attività dopo la mia rielezione"

IlPescara è in caricamento