rotate-mobile
Sport

Gianni Rivera, il 'Golden boy' a Pescara: "L'Italia riparta dai vivai"

L'ex giocatore, intervenendo al convegno '120 anni di Figc: dalla storia a una nuova vittoria', ha parlato dei Mondiali al via oggi. E sul commissariamento della Figc: "E' diventato inevitabile, ma credo che l'accordo sia vicino"

"Bisogna ripartire ancora di più dai settori giovanili. La speranza è quella che il calcio ricominci dai giovani e dai vivai. È l'unico modo che abbiamo per recuperare tutto quello che abbiamo perso negli ultimi anni".

Lo ha detto Gianni Rivera a Pescara, intervenendo al convegno '120 anni di Figc: dalla storia a una nuova vittoria', inserito nel calendario degli eventi organizzati dalla Lega Pro in vista della finalissima Play-off Siena-Cosenza, in programma sabato sera alle ore 20,45 presso lo stadio Adriatico. Sulla situazione esistente oggi in Figc, il 'Golden boy' ha aggiunto:

"Il commissariamento è diventato inevitabile per il mancato accordo fra le varie componenti. Ora l'accordo lo stanno trovando anche se sarebbe stato meglio trovarlo prima, ma credo che si stia andando verso la fine del commissariamento stesso, ma credo che l'accordo sia vicino".

Infine, esprimendosi in merito all'attesa per il Milan di conoscere il suo futuro in Europa, Rivera non si è voluto sbilanciare sulla vicenda del fair-play finanziario, affermando:

"Oggi non possiamo dire niente, ma aspettare e vedere cosa accade. La proprietà dei rossoneri ha speso tanti soldi, ha cambiato tutta la squadra, ma è non riuscita ancora a trovare posto nelle alte sfere. Vediamo cosa dirà l'Uefa per la partecipazione alle Coppe". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianni Rivera, il 'Golden boy' a Pescara: "L'Italia riparta dai vivai"

IlPescara è in caricamento