Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Emergenza Covid, Ciminelli: "Ecco cosa dovrebbero fare le stazioni sciistiche"

 

Vi proponiamo questo breve stralcio di un'intervista al presidente regionale della federazione italiana sport invernali, Angelo Ciminelli, che lancia un vero e proprio appello alle stazioni sciistiche. Emerge l'esigenza di dotarsi di un punto di primo soccorso, in prospettiva della riapertura degli impianti. L'obiettivo è di essere il più possibile autosufficienti, per evitare di appesantire il sistema sanitario in questo momento di emergenza Covid. L'intervento di Ciminelli è stato effettuato nel corso di una diretta Facebook sugli sport invernali con il giornalista pescarese Paolo Sinibaldi, visionabile integralmente sulla pagina LaTvlab o cliccando QUI.

Intanto la Regione Abruzzo corre ai ripari per l'inverno e il turismo della neve in tempo di Covid, preparando un ristoro per i gestori degli impianti. Si tratta di un soccorso da 3 milioni di euro che andrà in commissione martedì 24 novembre per essere poi presentato nel prossimo consiglio del 1° dicembre. In Abruzzo sono operativi una decina di impianti, anche se la parte del leone la fanno Roccaraso, che è tra le prime stazioni sciistiche d'Italia, Campo Felice e Ovindoli e in parte Passo Lanciano. Prima della pandemia la Regione era al lavoro per ampliare la potenzialità di altri comprensori sciistici.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento