Il Dpcm chiude anche le piscine, per la Federazione italiana nuoto "è un disastro"

Come riporta l'Ansa Abruzzo, il presidente regionale Cristiano Carpente parla di "disastro su tutta la linea. La salute viene prima di ogni cosa, ma non capiamo questo accanimento verso palestre e piscine"

Cristiano Carpente

Il nuovo Dpcm, in vigore da oggi, chiude anche le piscine, e per la Federazione italiana nuoto "è un disastro su tutta la linea". Come riporta l'Ansa Abruzzo, il presidente regionale Cristiano Carpente evidenzia che "la salute viene prima di ogni cosa, ma non capiamo questo accanimento verso palestre e piscine".

Per Carpente, infatti, "non si comprende perché si vanno a colpire in particolare le piscine. Avevamo riaperto con enormi sforzi economici. Ci era stato detto che sarebbero arrivati aiuti, ma sono arrivate quelle che definirei mance. E ora siamo punto e a capo, con tutte le attività ferme".

Ciò che dà più fastidio è che, dopo aver ripreso le attività a fine maggio con grandi sacrifici economici, ora i gestori sono stati costretti a un nuovo, improvviso, stop. È per questo che qualcuno, senza mezzi termini, parla di "presa in giro" da parte del governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento