menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doping: chiesti tre anni di squalifica per Danilo Di Luca

La Procura Antidoping ha chiesto tre anni di squalifica per Danilo Di Luca, il ciclista di Spoltore vincitore di un'edizione del Giro D'Italia. In pratica, una richiesta che comporterebbe la fine della carriere del corridore. Di Luca fu trovato positivo ad un controllo antidoping lo scorso 22 luglio

Tre anni di squalifica. E' questa la richiesta avanzata dalla Procura Antidoping per Danilo Di Luca, il ciclista di Spoltore vincitore del Giro D'Italia nel 2007.

Il campione abruzzese fu trovato positivo al Cera, una sostanza dopante, il 22 luglio 2009 , con conferma delle controanalisi l'8 agosto scorso.

A cinque mesi da quella clamorosa notizia, che suscitò la reazione immediata da parte di Di Luca, che si è sempre dichiarato innocente, arriva la richiesta formale da parte della Procura.

Se la squalifica di tre anni venisse accolta, per Di Luca sarebbe la fine della sua carriera agonistica. L'atleta infatti ha 33 anni, ed uno stop forzato così severo pregiudicherebbe il suo ritorno in strada.

Ora si attende la decisione del Tribunale Nazionale Antidoping.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento