rotate-mobile
Sport

Contributi regionali solo al nuoto, Passacantando: "Se confermata decisione assurda e inaccettabile"

Lo sfidante di Enzo Imbastaro alle ultime elezioni per la presidenza regionale del Coni della lista "Con lo sport d’Abruzzo nel cuore" contesta la possibilità che la Regione eroghi un milione di euro di contributi solo al settore nuoto

Scoppia la protesta nel mondo dello sport abruzzese per un presunto contributo da un milione di euro che la Regione starebbe per erogare al settore nuoto. Antonello Passacantando, già sfidante di Enzo Imbastaro alla presidenza regionale del Coni durante le ultime elezioni con la lista "Con lo sport d’Abruzzo nel cuore" interviene dopo le parole di Cristiano Carpente, presidente del Comitato regionale della Federazione italiana nuoto che aveva annunciato il contributo una tantum.

“I soldi pubblici non possono essere usati così. Non si può proprio accettare che venga premiato solo il nuoto. Se si erogano contributi complessivi, bisogna, quanto meno, attribuire la stessa cifra anche alle altre realtà sportive Faccio davvero fatica a capire il criterio. Noi sosteniamo tutta l'attività, da quella dei piccoli all'alto livello, usciamo da anni drammatici a causa della pandemia, a cui, da febbraio, si è aggiunta l’altra sventura della guerra in Ucraina, che ha messo in ginocchio l’intero Paese e, invece di ricevere sostegno e attenzione da chi ci amministra, subiamo una vergognosa discriminazione. Su questo la Regione ci troverà fermi e determinati a
condannare e combattere una ingiustizia patente che non ha ragione d’essere”.

“Siamo alla farsa se non fosse così grave direi che siamo di fronte ad una tragicommedia. Ma come è possibile concepire decisioni tanto cervellotiche? Per quanto ci riguarda su questa scelta faremo un’opposizione dura e pura e, se serve, alzeremo pure le barricate. Mi aspetto che lo stesso faccia anche il Coni. Da buon padre di famiglia non può starsene con le mani in mano mentre si consuma tanta ingiustizia."

Passacantando chiede anche un intervento di Imbastaro in qualità di presidente riconfermato del Coni, per chiarire la questione del finanziamento ed esprimere contrarietà per un provvedimento ingiusto verso tutte le altre discipline sportive.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi regionali solo al nuoto, Passacantando: "Se confermata decisione assurda e inaccettabile"

IlPescara è in caricamento