rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Sport Manoppello

Il primo maggio 90 ciclisti in gara per lo storico "Trofeo città di Manoppello" giunto alla 75esima edizione

Una giornata di sport, di divertimento, ma anche di ricordo per le vittime di Marcinelle quella che si vivrà. Nato infatti nel 1947 grazie a Domenico Fratini e alcuni minatori vedrà la partecipazione di atleti provenienti da tutta Italia per competere nel campionato regionale campionato Juniores

Oltre 90 atleti per la storica gara ciclistica di Manoppello svoltasi per la prima volta nel 1947 su iniziativa di Domenico Fratini e un gruppo di minatori.

Non a caso l'evento cade il primo maggio, giorno della festa dei lavoratori. Solo la pandemia nel 2020 e nel 2021 è riuscita a fermare la corsa giunta alla 75esima edizione.

Dieci le squadre iscritte per il campionato regionale maschile categoria Juniores con gli atleti, tutti under 18, che arriveranno non solo dall'Abruzzo, ma anche da Veneto, Emilia Romagna, Marche, Lazio e Puglia per sfidarsi su un percorso di 95 chilometri: cinque giri su un percorso di gara che attraverserà il territorio comunale di Manoppello, toccando anche alcune zone dei comuni di Lettomanoppello e Scafa. Si parte alle ore 15 con l'arrivo previsto alle 17 e la premiazione che si svolgerà in piazza Marcinelle alle 17.30.

Una giornata di sport, ma anche di festa e di celebrazioni con sin dal mattino la presenza per le vie di Manoppello della banda locale che darà letteralmente la sveglia suonando lungo strade e vicoli dalle 8.30 per esibirsi alle 10 in piazza Garibaldi per il tradizionale Matinée sotto la direzione del maestro Leontino Iezzi.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Subito dopo un corteo con tutte la autorità muoverà da piazza Garibaldi verso piazza Marcinelle per la deposizione della corona di alloro al monumento ai lavoratori, per celebrare tutti i lavoratori e per ricordare il sacrificio dei 262 minatori, vittime, l’8 agosto del 1956, del tragico incendio del Bois du Cazier, a Charleroi in Belgio. Seguiranno gli interventi del sindaco Giorgio De Luca, delle rappresentanze sindacali e delle autorità presenti.

Alle 11.30 il centro si trasformerà nel villaggio dei bambini che con le loro due ruote parteciperanno all'iniziativa “L'Oratorio…in bici”. I festeggiamenti proseguono fino a sera con la possibilità di gustare cibi tradizionali e street food e tentare la fortuna con la “Pesca del Primo Maggio” che regala fiori e piante. La giornata si concluderà con il concerto gratuito della rock band “Radio Londra” sempre in piazza Marcinelle alle 20.

“Da ben 75 anni, una delle gare ciclistiche più antiche d’Abruzzo ha il suo cuore a Manoppello – racconta Camillo Pepe, presidente del comitato cittadino che organizza la competizione -. Ogni Primo Maggio, un gruppo di cittadini a supporto della asd Teate Pedale, con volontà e dedizione, organizza questa importante gara ciclistica categoria Juniores che richiama sempre atleti promettenti e un folto pubblico. Sono tanti i ciclisti che negli anni hanno partecipato e dato lustro alla competizione affermandosi poi nel mondo del professionismo. Fra questi: Giulio Ciccone, Danilo Di Luca, Ruggero Marzoli, Stefano Giuliani, Francesco Masciarelli, Alessandro Spezialetti”.

“Era il 1947 quando i minatori della miniera di bitume di Foce Valle Romana, guidati dal sindacalista Domenico Fratini, promossero a Manoppello la prima gara ciclistica 'Trofeo Primo Maggio', una competizione sportiva segno di rinascita dopo la seconda guerra mondiale. Un messaggio di dignità e riscatto che arriva a noi dai peciaroli (questo il nome con cui venivano chiamati i minatori), indissolubilmente legato alla Festa dei Lavoratori – ricordano il sindaco Giorgio De Luca e l’assessore comunale allo Sport Roberto Cavallo - che a Manoppello assunse un significato sempre più profondo, soprattutto dopo la tragedia di Marcinelle, in Belgio, dell’8 agosto 1956, nella quale morirono 23 minatori manoppellesi”.

“Da allora, ossia da quando le maggiori squadre abruzzesi si dettero appuntamento a Manoppello, la competizione ne ha fatta di strada, portando con sé i valori profondi che l’avevano ispirata. Ringraziamo per la tenacia, la passione e la professionalità, tutti gli organizzatori e l’intera comunità che prepara e accoglie con entusiasmo la storica competizione”, concludono.

La giornata è promossa dal Comitato Primo Maggio che da anni coordina e organizza con passione la gara ciclistica regionale, con la preziosa collaborazione della Pro loco di Manoppello, dell'oratorio San Nicola, della protezione civile locale dell’asd Teate Ciclismo e dell’associazione Marcinelle non dimenticare e il contributo del Comune di Manoppello.

Trofeo Primo Maggio_Programma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo maggio 90 ciclisti in gara per lo storico "Trofeo città di Manoppello" giunto alla 75esima edizione

IlPescara è in caricamento