menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Virtus Entella-Pescara 0-0 | Battuta d'arresto per il Delfino dopo 5 vittorie consecutive

Quarto pareggio esterno, l'ottavo complessivamente conquistato dai biancazzurri in questo campionato. Ma l'inseguimento al terzo posto, in chiave playoff per la Serie A, non si è affatto concluso

Dopo cinque vittorie consecutive si ferma in Liguria la corsa dei biancazzurri, che a Chiavari impattano 0-0 con la Virtus Entella. E' il quarto pareggio esterno per il Pescara, l'ottavo complessivamente conquistato dalla squadra abruzzese in questo campionato.

L'inseguimento al terzo posto in chiave playoff per la Serie A subisce dunque una piccola battuta d'arresto, ma i ragazzi di Oddo (che oggi hanno costruito le occasioni migliori) tornano comunque a casa con un punto preziosissimo, considerando che l'organico è sceso in campo in assoluta emergenza, privo di molti calciatori importanti.

Brutta tegola per il Delfino in quanto Mandragora, dopo soli dieci minuti, ha accusato un guaio fisico ed è stato costretto a uscire. Da valutare le sue condizioni. Va poi segnalata un'occasionissima al 21': bello scambio Caprari-Lapadula con l'ex Teramo che prova a incrociare di sinistro sul primo palo, ma Iacobucci è bravo a respingere la sfera in angolo.

Ora restano solo tre giornate al termine del torneo cadetto. E nel prossimo turno, domenica 8 maggio alle 17.30, si giocherà il derby contro il Lanciano allo stadio Adriatico.

NOVANTUNESIMO - Nel dopopartita appare disteso il presidente Daniele Sebastiani: "Se non riesci a vincere devi anche saper non perdere, e adesso il Pescara ha imparato pure questo. Mandragora è in ospedale per gli accertamenti, speriamo che non sia nulla di grave. Il derby con il Lanciano? Sia noi che loro siamo bisognosi di punti. So che noi dobbiamo cercare di arrivare il più possibile avanti".

Il tecnico Massimo Oddo analizza così la gara: "Mi sono arrabbiato per alcune circostanze di gioco in cui abbiamo commesso falli stupidi e concesso palle inattive laterali che erano evitabilissime. Poi sapete benissimo che quando la squadra non si esprime bene c'è sempre un po' di rammarico da parte mia. I ragazzi stanno maturando, abbiamo lavorato tanto sotto questo punto di vista e ora loro stanno migliorando anche sulla lettura delle partite. Oggi abbiamo fatto una prestazione più sulla quantità che sulla qualità, ma va bene così perchè a volte serve anche questo: abbiamo portato via un punto importante con il quale teniamo lontana una diretta concorrente".

ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Iacoponi (dal 29′ st Belli), Ceccarelli, Pellizzer, Keita; Troiano, Palermo, Volpe (dal 32′ st Belli); Masucci (dal 39′ st Otin); Caputo, Di Carmine. A disp.: Di Paola, Benedetti, Paroni, Dany Mota, Sini, Coppola. All. Aglietti.

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Zampano, Mandragora (dall’11 pt Zuparic), Fornasier, Vitturini; Torreira, Bruno, Benali; Pasquato (dal 40′ st Mitrita), Caprari (dal 18′ st Cappelluzzo); Lapadula. A disp.: Aresti, Diamoutene, Joel Acosta, Mazzotta, Campagnaro, Selai. All. Oddo.

Arbitro: Maresca di Napoli

Assistenti: Colella di Padova e Oliveri di Palermo

IV° Ufficiale: Marini di Roma 1

Ammonito: Troiano, Zuparic

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

  • Attualità

    VIDEO | Contagi in calo, Marsilio: "La provincia di Pescara è quasi zona bianca"

  • Sport

    Atletica, nel weekend allo stadio il 1° meeting 'Città di Pescara'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento