Mercoledì, 16 Giugno 2021
Pescara calcio

Vicenza Pescara 1-1

Il Pescara di Zeman, nonostante l'inferiorità numerica, riesce a strappare un punto al Menti di Vicenza. Biancorossi in vantaggio con una punizione telecomandata di Paro, biancazzurri in rete con Soddimo

Danilo Soddimo

Il Pescara di Zeman non cade nemmeno al Menti di Vicenza. I biancazzurri, nonostante in inferiorità numerica per oltre mezzora a causa dell'espulsione di Togni, riescono a recuperare un punto prezioso sul finale di gara. A siglare il gol del pari è Danilo Soddimo grazie a un destro sporcato da Martinelli. La banda di Zeman rimane dunque al secondo posto staccando di un punto il Sassuolo di Pea. Zeman preferisce Togni a Verratti in regia, mentre in difesa s'affida alla coppia Romagnoli-Brosco al centro. Cagni, a sorpresa, abbandona il 4-4-2 piazzando in avanti Abbruscato con Gavazzi e Bariti sui fianchi. In mediana regia affidata all'ex juventino Paro con Botta e Soligo interni.

IL MATCH 

Gara al via dopo un minuto di silenzio in onore delle vittime dell'alluvione in provincia di Messina. Padroni di casa in campo con la classica divisa biancorossa mentre gli abruzzesi indossano la tenuta azzurra. Nelle prime battute sono i padroni di casa, più brillanti e determinati, a fare la gara. Prima Gavazzi al 7' e poi Abbruscato al 9' provano a rompere l'equilibrio della contesa. La prima occasione biancazzurra è di Insigne che, servito da Immobile dalla sinistra, calcia di poco a lato da buona posizione. Al 24' Anania compie una gran parata su una deviazione in spaccata di Botta. Dopo cinque minuti è Sansovini ad avere un'occasione clamorosa, ma il capitano biancazzurro si divora un comodo assist di Gessa. Al 31' Soligo ci prova di testa ma la palla termina fuori. Sul finale di primo tempo il Pescara si fa nuovamente vivo con un tiro cross di Immobile. Al 50' è Sansovini a provarci ma il suo sinistro è centrale e facile preda di Frison. Al 55' i padroni di casa passano in vantaggio con un gran piazzato di Paro. Il Pescara prova a reagire ma a complicare i piani della banda Zeman, al 63', arriva il secondo giallo per Togni e dunque l'esspulsione. nonostante l'inferiorità numerica il Pescara continua a spingere e, a tre minuti dal termine, riesce a trovare la rete del pari con Danilo Soddimo, subentrato a capitan Sansovini.

LA SVOLTA DEL MATCH L'ingresso di Soddimo al posto di Sansovini questa volta è stato decisivo. Al contrario del match contro il Padova,  l'esterno ex Samp ha dato imprevedibilità all'attacco biancazzurro.

LE INTERVISTE DEL DOPO GARA

Cagni (Vicenza): "Oggi ho preferito il 4-3-3 . Non guardo alla classifica ma penso solo a raggiungere al più presto la salvezza che mi è stata chiesta dalla società".

TABELLINO

VICENZA (4-3-3): Frison; Tonucci, Martinelli, Zanchi (38' Augustyn), Giani; Botta, Paro (75' Paoucci), Soligo; Abbruscato, Bariti (56' Mustacchio), Gavazzi. Allenatore: Luigi Cagni.

PESCARA: (4-3-3): Anania; Zanon (70' Petterini), Brosco, Romagnoli, Balzano; Gessa (68' Verratti), Togni, Cascione; Sansovini (69' Soddimo), Immobile, Insigne. Allenatore: Zdenek Zeman.

LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IlPescara è in caricamento