rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

Verso Turris - Pescara: le ultime

Lunedì prossimo il posticipo in diretta tv su Raisport, Colombo rilancia la formazione-tipo e insegue un record. La situazione in casa dei campani

Il Pescara lunedì prossimo a Torre del Greco riparte dalle sue certezze e dai titolari per centrare la quinta vittoria consecutiva in campionato. In casa biancazzurra, uno score simile manca dal torneo di B 2015/2016, quello dell’ultima promozione in A targata Massimo Oddo. All’epoca, il tecnico pescarese arrivò addirittura a mettere in fila sette successi, tra la 18esima e la 24esima giornata (Pescara-Entella 2-0, Virtus Lanciano-Pescara 1-2, Pescara-Modena 1-0, Latina-Pescara 0-1, Pescara-Livorno 2-1, Perugia-Pescara 0-4, Pescara-Bari 3-1). Nel finale dello stesso torneo, dopo un periodo di appannamento, Lapadula e compagni centrarono altri cinque successi consecutivi tra la 34esima e la 38esima giornata (Pescara-Como 2-1, Avellino-Pescara 1-3, Pescara-Cesena 1-0, Spezia-Pescara 0-1, Pescara-Brescia 2-1), prima di trionfare nei play-off contro il Trapani di Serse Cosmi. La squadra di Colombo può eguagliare la striscia di cinque vittorie, che manca da sei anni, per arrivare così alla sfida cruciale contro il Catanzaro – in programma domenica 27 all’Adriatico alle 14.30 – mantenendo inalterato il distacco dalla capolista (-3 punti). Il tecnico brianzolo riporrà nel cassetto il turnover di domenica scorsa a Torre del Greco: contro i campani saranno le prove generali per la sfida alla corazzata di Vivarini, per questo torneranno in campo Milani, Mora, Palmiero e Lescano, tenuti fuori dalla formazione iniziale contro il Messina. Confermatissimi Cancellotti e i centrali difensivi, oltre a Cuppone. I dubbi: Aloi-Gyabuaa in mediana, Desogus-Kolaj in attacco.

Il punto sulla Turris


Dopo la scellerata sconfitta di Pagani contro la Gelbison, la Turris (in silenzio stampa) cerca il riscatto nel posticipo casalingo di lunedì prossimo contro il Pescara. Di Michele, terzo allenatore della stagione fin qui per i campani, sorride perché si è riaggregato al gruppo Taugourdeau, fermo dal pregara del match contro il Latina per una contrattura all’adduttore della coscia sinistra. Pienamente riaggregato Giannone, rientrato contro la Gelbison dopo uno stop a causa di una lesione al menisco rimediata nella trasferta di Potenza. Fermo il baby Di Franco. Sul piano tattico si va verso il 4-3-3, propiziato proprio dal recupero di Giannone (obiettivo è sfruttare per intero il potenziale offensivo che nella passata stagione ha fatto la differenza). Ballottaggio in difesa per la coppia centrale (Di Nunzio-Boccia-Frascatore). 

L’arbitro di Turris – Pescara è Saia di Palermo, assistenti Lazzaroni della sezione di Udine e Ravera della sezione di Lodi. Saia ha già diretto il Delfino in questa stagione nella trasferta di Foggia dello scorso 24 settembre (vittoria dei biancazzurri allo Zaccheria per 0-4).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Turris - Pescara: le ultime

IlPescara è in caricamento