Giovedì, 23 Settembre 2021
Calcio

Udinese-Pescara 1-0 al Firuli decide Maicosuel

Il Pescara esce a mani vuote dal Friuli nonostante la superiorità numerica dal 30' del primo tempo per l'espulsione di Danilo. Sempre compatta e attenta l'Udinese ha fatto sua la gara grazie ad un gol di Maicosuel

Il Pescara cade al Friuli e non sfrutta la superiorità numerica che dal 30' del primo tempo ha costretto i padroni di casa a giocare in dieci per l'espulsione di Danilo. Pescara scolastico, privo di acuti importanti ma anche sfortunato, come in occasione della traversa colpita su punizione da Quintero. Stroppa scommette su Weiss e Quintero alle spalle dell'ariete Jonathas, con una mediana a tre formata da Nielsen, Blasi e Cascione. In difesa ritrova un posto tra i titolari Romagnoli, con Balzano, Bocchetti e Modesto a completare il reparto arretrato. Guidolin, privo degli esterni titolari Basta e Pasquale, schiera Pereyra a destra e Armero a sinistra. In avanti, a supporto di capitan Di Natale, il brasiliano Maicosuel. Per l'Udinese una vittoria importante, dopo l'inizio di stagione stentato i bianconeri di Guidolin sembrano aver ritrovato il passo giusto. Per il Pescara una sconfitta che ci può stare, ma che conferma un atteggiamento di squadra sul quale Stroppa dovrà ancora lavorare tanto.

IL MATCH Al 3' ci prova Armero di testa su invito dalla destra di Maicosuel, ma la palla termina alta sopra la traversa. Al 10" è ancora Udinese: Allan sfonda sulla corsia di destra del Pescara, ma il suo destro a botta sicura viene respinto provvidenzialmente da Romagnoli. L'Udinese fa la gara e prova a sfondare il muro eretto dagli uomini di Stroppa in tutti i modi, ma al 30' Quintero porta in contropiede e al limite dell'area viene steso da Danilo, che viene ammonito per la seconda volta da Giannoccaro e finisce anzitempo la sua gara. Sul conseguente piazzato Quintero è sfortunatissimo, con Brkic battuto il suo sinistro si stampa sulla traversa. Guidolin con l'uomo in meno passa alla difesa a 4 senza effettuare nessun cambio. Al 37' è Jonathas, nell'unico acuto della sua gara, a mettere i brividi a Brkic con un violento destro che termina sull'esterno della rete. Al 41' Di Natale in estirada, sugli sviluppi di un piazzato di Lazzari mette la palla in rete, ma il gol viene giustamente annullato per fuorigioco. Ad inizio secondo tempo, dopo solo otto minuti di gioco, Maicosul porta in vantaggio i suoi battendo da due passi un incolpevole Perin. In svantaggio Stroppa decide per una doppia sostituzione: fuori Jonathas e Weiss, dentro Vuckusic e Caprari. La mossa non sposta gli equilibri in favore degli abruzzesi, anche se proprio da un cross di Caprari il Pescara colpisce il secondo legno di giornata con Nielsen. L'Udinese si riassesta, Guidolin effettua qualche sostituzione e i bianconeri riescono a portare in porto la gara fino al termine nonostante il forcing finale di Cascione e compagni.

LA SVOLTA DEL MATCH La scarsa intraprendenza del Delfino in superiorità numerica è stata il viatico per l'Udinese di Guidolin.

IL TABELLINO

UDINESE (3-5-1-1): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Pereyra (83’ Coda), Allan, Pinzi (22’ Faraoni), Lazzari, Armero; Maicosuel (78’ Wllians); Di Natale. Allenatore: Francesco Guidolin

PESCARA (4-3-2-1): Perin; Balzano, Romagnoli, Bocchetti, Modesto; Lund Nielsen (72’ Bjarnason), Blasi, Cascione, Weiss (54’ Vukusic), Quintero; Jonathas (54’ Caprari). Allenatore: Giovanni Stroppa.

Arbitro: Antonio Danilo Giannoccaro di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udinese-Pescara 1-0 al Firuli decide Maicosuel

IlPescara è in caricamento