rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Lo Spoltore Calcio tuona sulle fasi nazionali Under 17: "Quanto accaduto è molto grave, minata la credibilità del torneo"

Durissima nota del sodalizio abruzzese su quanto accaduto domenica scorsa (2 giugno), in occasione della terza giornata

Lo Spoltore Calcio non le manda a dire. Ed affida ad una durissima nota stampa la propria opinione ed i propri strali su quanto si è verificato domenica 2 giugno relativamente alle fasi finali nazionali Under17

Ecco la nota in versione integrale:

"La società Spoltore Calcio non intende soprassedere su quanto accaduto domenica scorsa (2 giugno), in occasione della terza giornata della fase nazionale Under17 che, a nostro parere, risulta essere molto grave.

La mancata contemporaneità delle gare Spoltore-Sport Village e SS Pietro e Paolo-Levante Azzurro ha minato la credibilità del torneo. Questione di equilibri molto delicati che hanno fatto la differenza in un momento saliente, dove pressione psicologica e necessità di fare risultato hanno inevitabilmente sbilanciato la contesa.

Inoltre ci lascia perplessi anche la composizione dei gironi e il calendario (Puglia, Molise, Campani e Abruzzo), o meglio la formulazione delle gare. Anche lo scorso anno una squadra abruzzese (il Pineto) è stata eliminata perché nel corso dell’ultima giornata la formazione pugliese, (sempre il Levante Azzurro), ha vinto con un notevole margine di reti la sfida contro la formazione molisana, ormai fuori da tutti i giochi, mentre Abruzzo e Campania si sono sfidate una sorta di spareggio, come accaduto anche quest’anno.

Se è vero che a Spoltore la gara è iniziata in perfetto orario (ore 16.00) ad oggi non abbiamo capito perché a Termoli il calcio di inizio sia slittato di dodici minuti. Minuti di ritardo che si sono ampliati nella ripresa perché a Spoltore  il secondo tempo è iniziato con due minuti di anticipo, alle 16.58. La mancanza di commissari di campo, purtroppo, ha influito su certi atteggiamenti che hanno minato alla credibilità di tutto il sistema.

Vogliamo sottolineare che una competizione che non garantisce a tutti le stesse condizioni, è una competizione che crea uno scenario di alterazione della normale regolarità del torneo.

Le società calcistiche devono essere delle scuola di vita, che insegnano rispetto e fair play come valori fondamentali non solo nel campo di gioco, ma nella vita in genere. Ma poi quando accadono questi episodi si capisce che in realtà che ai ragazzi si vuol inculcare altro: il raggiungimento degli obiettivi a tutti i costi. E noi che dei principi della scuola calcio e settore giovanile scolastico abbiamo fatto i nostri punti di forza condanniamo senza mezzi termini questi atteggiamenti.

"

IMMAGINE DI REPERTORIO 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Spoltore Calcio tuona sulle fasi nazionali Under 17: "Quanto accaduto è molto grave, minata la credibilità del torneo"

IlPescara è in caricamento