rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Calcio

Spezia-Pescara, le pagelle dei biancazzurri

La compattezza e il cinismo di questa squadra sono gli elementi distintivi di una vera capolista. La serie B va affrontata così, con cattiveria agonistica e tanta qualità in mezzo al campo. I nostri voti

FIORILLO: In tribuna erano presenti alcuni suoi parenti e amici. Saranno stati orgogliosi nel vedere il loro "falco" ancora una volta determinante. La gran parata sul tiro ravvicinato di Galabinov è la chiave del lucchetto che sigilla la vittoria biancazzurra. VOTO: 7

BALZANO: È tornato il giocatore che abbiamo imparato a conoscere e ammirare. Tenacia, corsa e cross ben indirizzati. Sa interpretare il ruolo a meraviglia e la sua spinta a propulsione accende la macchina da gol. VOTO: 7

GRAVILLON: È destinato alla serie A. Si spera con l'attuale maglia che indossa. Non va mai in sofferenza e sa cavarsela con un tempismo perfetto. Non disdegna alcune sortite in avanti, cercando di sfruttare i centimetri e le capacità in elevazione. VOTO 7,5

CAMPAGNARO: Comanda la difesa e riesce a contenere quasi sempre il temutissimo Galabinov. mantiene il ritmo alto per tutta la partita. E questa è la nota personale più bella in assoluto. Sul gol subìto è stato tratto in inganno dalla spizzata di Brugman. VOTO: 6,5

DEL GROSSO: Un guerriero che a ogni suo segnale fa scatenare l'inferno. Concentrato, attento, esce fuori alla distanza, grazie anche al baricentro più basso nella ripresa che gli ha consentito di tirare fuori gli artigli e farsi valere. VOTO: 7

MACHIN: Consapevole del richiamo delle sirene che lo porteranno nella massima serie. Attratto, ma non distratto dalle insistenti voci di mercato, gioca a livelli sontuosi senza strafare. Sintomo di grande maturità. La palla passa al Presidente. gennaio si avvicina. VOTO: 7

KANOUTE' (dal 68'): Chiamato in campo per fare una partita di contenimento, mantiene fede al servizio svolto. Il suo apporto è stato utilissimo nel finale, tamponando le avanzate di Bartolomei. Cresciuto molto anche dal punto di vista prettamente tecnico. VOTO: 6,5

BRUGMAN: Il lancio per Marras in occasione del terzo gol sembra disegnato dal joystick della PS4. Giocate di classe, mescolate a recuperi affannosi, fanno di lui un calciatore di qualità elevatissima. Primo attore, più che regista. Applausi a scena aperta. VOTO: 8

MEMUSHAJ: Pedina fondamentale per la circolazione di palla . Abile attendista, è riuscito a far spazientire gli avversari, chiamati a scoprirsi per poi essere inevitabilmente trafitti. Tanto possesso e ottimo spartiacque, sempre presente nelle giocate importanti. VOTO: 7

MARRAS: Una scheggia impazzita che apre voragini nella difesa di burro spezzina. Il suo andamento è in crescita. Quella offerta al "Picco" è la sua migliore prova stagionale. Protagonista nella doppietta di Monachello. Prestazione ubriacante. VOTO: 7,5

PERROTTA (dall'85'): Per lui soltanto uno scampolo di gara. Schierato nell'insolita difesa a cinque, garantisce maggiore copertura soprattutto sulle palle inattive e sugli spioventi di Pierini e compagni. VOTO: 7

MONACHELLO: Partita nervosa, la sua. Preso a calci e a gomitate, risponde con l'unica arma letale a sua disposizione. Due colpi da vero cecchino. Non cade nel tranello delle provocazioni, riuscendo ad imprimere la legge del gol con la forza che gli ha donato madre natura. VOTO: 7,5

MANCUSO: Sblocca il risultato, e non è la prima volta che succede.Il bomber biancazzurro è destinato ad andare presto in doppia cifra e magari a superare quota 20 a fine stagione. Nel finale appare stanco, a furia di tirare la carretta. Non c'è più da meravigliarsi. Leonardo da... Vince. Sempre. VOTO: 7,5

CRECCO (dall'81'): Sinceramente ci si aspettava il minutaggio tanto atteso per Del Sole. Alla fine è entrato lui, sperando in ripartenze veloci. Non ha avuto tanto tempo a disposizione per farsi valere, ma l'importante è non aver commesso errori determinanti. VOTO: 6

PILLON: A 62 anni si mette in tasca tanti colleghi molto più giovani di lui. Non è mai stato seduto in panchina, sbracciandosi dalla sua area tecnica per dare le giuste indicazioni ai suoi. Risponde ai cambi di Marino con un 5-3-2  che non fa una piega. Maestro. In tutto. VOTO: 9 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spezia-Pescara, le pagelle dei biancazzurri

IlPescara è in caricamento