Calcio

Virtus Entella-Pescara 2-2, un gioiello di Pompetti salva il Delfino

A Chiavari nel posticipo un altro pareggio in rimonta. Un gol da cineteca del giovane pescarese riacciuffa i liguri. La squadra di Auteri non vince da cinque partite

Il Pescara non vince dal 19 settembre scorso, in trasferta a Pontedera contro il Montevarchi. Cinque partite di astinenza dalle vittorie dopo il posticipo di questa sera a Chiavari contro l'Entella: 2 a 2, ancora in rimonta, grazie alla perla del giovane pescarese doc Marco Pompetti nel secondo tempo. Resta il problema dei gol subiti: sono 13 in 8 partite, una media di quasi due a partita. Troppi per ambire alla B diretta. Ma c'è anche il dato dei gol fatti, già 15, che fa sperare in un futuro diverso. La Reggiana, intanto, scappa a 7 punti di vantaggio dalle inseguitrici.

Ritmi alti, qualità nelle giocate, tanto agonismo: il primo tempo è uno spettacolo sprecato per la C, ma che allo stesso tempo non può fare felice Gaetano Auteri. C’è più Entella che Pescara all’intervallo. Il Pescara ha un lampo al 25’: Cancellotti vede il movimento di De Marchi per sbucare alle spalle di Silvestre e lo serve con un lancio millimetrico. L’attaccante controlla il pallone con maestria e scarica sul primo palo beffando Paroni in uscita.

L’ex Dessena innesca il pari: insiste sulla destra su un pallone che sembrava innocuo, trova Lescano in area e l’attaccante dopo un primo blocco subito da Illanes, si ritrova il pallone sui piedi a un metro dalla porta e riesce a bucare Sorrentino. Quarto gol per l’italoargentino.

Il Pescara nel secondo tempo dà la palese sensazione di avere una gran paura di perdere. Ancora Dessena a innescare i compagni: Lescano spalle alla porta fa il pivot e attende lo scarico perfetto per l’accorrente Schenetti, fenomenale nello scaricare sotto l’incrocio il pallone del vantaggio ligure.

Adesso deve nuovamente rimontare la squadra di Auteri, e non è nemmeno fortunata. Come nel caso del tocco ravvicinato di De Marchi che Paroni riesce a rispedire al mittente con un riflesso da campione. E’ il segno che il Pescara, se ci crede, può fare male. Una scossa sulla partita, ma per tornare in carreggiata il Delfino deve ringraziare il suo miglior giocatore, Marco Pompetti: serie di finte e cucchiaio sul portiere per un capolavoro di tecnica e personalità che vale il 2 a 2. Entella sotto shock dopo la prodezza del pescarese doc.

A 5’ dalla fine, Bocic potrebbe firmare il successo, ma allarga troppo il destro scheggiando il palo. Liguri in dieci al 90', ma non c'è tempo per provare a vincerla.

AUTERI

"Abbiamo approcciato bene, ma dopo il vantaggio ci siamo abbassati di venti metri e schierarci. Lì il recupero della palla non avviene come dovrebbe e fatichi a ripartire. E' stata l'ennesima prestazione importante, purtoppo non riusciamo a metterci la ciliegina sulla torta. I gol subiti? Parliamo sempre delle stesse cose, siamo ripetitivi su certe situazioni, abbiamo preso gol a difesa schierata. Non sono figli di un mancato equilibrio. Cambiare modulo? Qui chi sta meglio, gioca. Non sono integralista sui moduli".

Tabellino

ENTELLA (4-3-1-2): Paroni 7; Di Cosmo 5,5, Coppolaro 6, Silvestre 5,5, Barlocco 5; Dessena 6,5, Paolucci 6,5, Rada 6,5 (dal 21’ s.t. Karic 6); Schenetti 7 (dal 44’ s.t. Cicconi s.v.); Capello 6,5 (dal 31’ s.t. Morosini s.v.), Lescano 7 (dal 31’ s.t. Magrassi s.v.). A disp. Borra, Bruno, Alessio, Lipani, Macca, Merkaj, Maezzi. All. Volpe.

PESCARA (3-4-3): Sorrentino 6; Cancellotti 6, Ingrosso 6,5, Illanes 5,5; Zappella 6, Memushaj 5,5, Pompetti 8, Nzita 5; Clemenza 5,5 (31’ s.t. Bocic 6), De Marchi 6,5 (42’ s.t. Galano s.v.), D’Ursi 5 (31’ s.t. Ferrari s.v.). A disp. Radaelli, Frascatore, Rasi, Sanogo, Veroli, Marilungo, Rauti. All. Auteri.

Arbitro: Gualtieri di Asti 6.

Reti: 25’ p.t. De Marchi (P), 37’ p.t. Lescano (E); 17’ s.t. Schenetti (E), 27’ Pompetti (P).

Note: espulso Barlocco (E) per doppia ammonizione al 43’ s.t.; ammoniti Barlocco (E), Cancellotti (P), Memushaj (P), Rada (E), Di Cosmo (E), Paolucci (E); recuperi 4’ s.t.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Entella-Pescara 2-2, un gioiello di Pompetti salva il Delfino

IlPescara è in caricamento