rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Serie C Femminile, la Cantera domenica a Matera per continuare a crescere

Le pescaresi, dopo il primo successo stagionale sul Crotone, cercano punti anche lontano da casa. Gabrielli: "Lucane rinforzate e temibili, ma voglio il massimo"

Dopo la vittoria di lunedì scorso sul Crotone, Alessandra Gabrielli era senza voce. Troppa emozione, ma anche tanta tensione, soprattutto tra il primo e il secondo tempo, quando ha strigliato le sue ragazze negli spogliatoi. Dopo due sconfitte era urgente sterzare e conquistare i primi tre punti della stagione, ci teneva a trasmettere questa fame di successi al gruppo. “Il risultato è arrivato e siamo contenti – dice l’allenatrice delle grigioazzurre – . Ci sono tanti miglioramenti da fare, ma ho rispettato le direttive del presidente, che chiedeva punti... (risata, ndc) Li abbiamo conquistati. Contro il Crotone abbiamo avuto un primo contatto reale con la nuova categoria, affrontando una squadra alla nostra portata. Non voglio dire che, col tempo, non saremo alla portata di tutte, perché con il lavoro e i miglioramenti possiamo arrivare ovunque, ma contro il Crotone si è visto che abbiamo giocato contro una squadra attualmente alla pari con noi e il risultato è arrivato, creando occasioni e portandola a casa soprattutto nel finale, tenendo duro fino al novantesimo”.

Cambiamenti tattici (difesa a quattro), recuperi importanti dalla vecchia guardia, atteggiamento diverso rispetto alle prime uscite. Lunedì scorso si è vista un’altra Cantera… “I sistemi di gioco devo spesso adeguarli alle presenze di alcune ragazze, che magari lavorano e non possono essere sempre in campo. O a volte adeguarli alle squadre avversarie, perché quando affrontiamo squadre di livello molto elevato la tendenza per me è giocare chiuse e ripartire. Contro il Crotone ho potuto giocare a viso aperto e nel primo tempo mi sono resa conto che avrei potuto osare, per questo sono passata dal 4-5-1 al 4-4-2. Questi cambi li faccio sempre in punta di piedi, perché diverse ragazze non hanno fatto la preparazione come le altre, alcune si sono inserite nell’ultima settimana di precampionato e oggi sono un po’ indietro, sia a livello fisico che nell’inserimento nel contesto di squadra”.

Domenica pomeriggio a Matera per la quarta giornata (ore 14.30), Cantera senza Tontodonati, decisiva contro il Crotone, per i primi punti lontano da Pescara. “Il Matera è arrivato sesto l’anno scorso, hanno un centrocampo e un attacco molto forti. Si sono rinforzate negli ultimi giorni prendendo tre giocatrici. Una di queste viene dalla Tollese, la conosco bene e spero non sia ancora in perfetta forma. Hanno un centrocampista che avrei voluto tanto qui da noi, Rosamaria Polini. E’ davvero brava: dovremo trovare il modo di fermarla, non avendo a disposizione Tontodonati e dovendo quindi cambiare ancora sistema di gioco. Noi lavoriamo così, durante la settimana, tenendo conto delle nostre presenze e di quelle dell’altra squadra, cercando di raccogliere il massimo possibile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C Femminile, la Cantera domenica a Matera per continuare a crescere

IlPescara è in caricamento