rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Pescara, Sebastiani indagato per falso in bilancio

La Procura della Repubblica vuole fare chiarezza sui bilanci della società: il sostituto procuratore Andrea Di Giovanni, ha aperto un'inchiesta nei confronti del presidente

Il quarto posto in classifica non è riuscito a ridare il sorriso al presidente Sebastiani e all’ambiente del Pescara. Una nuova tegola giudiziaria scuote il club a una giornata dalla fine del campionato e alla vigilia dei play-off promozione.

Dopo il Tribunale delle imprese dell’Aquila e la giustizia sportiva, ora è la Procura della Repubblica di Pescara a voler fare chiarezza sui discussi bilanci della società biancazzurra.

La Guardia di Finanza nei giorni scorsi ha perquisito le sedi del club, a Pescara e Città Sant’Angelo. Subito dopo è scattata la notifica di un avviso di garanzia nei confronti del presidente Daniele Sebastiani, socio di maggioranza della società biancazzurra.

Tutto nasce dalla denuncia dell’ex amministratore delegato Danilo Iannascoli, che in sede civile si era rivolto al tribunale delle imprese aquilano. Per Sebastiani dai giudici del capoluogo sono arrivate brutte notizie: sconfitto in tre sentenze di primo grado, che il Delfino ha poi impugnato presentando ricorso. Ma i giudici hanno dato ragione alle osservazioni dell’ex a.d. sui dubbi legati ai bilanci del triennio 2015-2017.

I numeri hanno destato le attenzioni del sostituto procuratore Andrea Di Giovanni, che ha acquisito gli atti e ora vuole vederci chiaro, aprendo l’inchiesta per falso in bilancio nei confronti di Sebastiani. Il presidente, che nelle prossime ore dovrebbe conoscere anche la sentenza del processo sulle plusvalenze (rischia una squalifica di un anno e venti giorni e una multa di 125mila euro), dovrà quindi affrontare anche le forche caudine della giustizia penale (avrà sicuramente tempi più lunghi rispetto a quella sportiva).

Ma il Pescara sarebbe, il condizionale è d’obbligo, in vendita e questa nuova inchiesta rischia di diventare un freno se non addirittura un ostacolo nella trattativa per la cessione del Delfino ai possibili acquirenti americani del gruppo di Miami, che da mesi sarebbero interessati ad acquistare il Pescara, anche se finora di questi potenziali nuovi soci non c’è stata traccia in città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, Sebastiani indagato per falso in bilancio

IlPescara è in caricamento