rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Calcio

I violenti ci provano, polizia sventa l'assalto agli ultrà ospiti: l'altra faccia di Foggia-Pescara

Sfiorato il contatto tra le opposte fazioni in via XXIV Maggio. Un tifoso del Foggia è stato arrestato e sei ultras biancazzurri saranno sottoposti al provvedimento del Daspo dall'Autorità Giudiziaria

Che il clima fosse teso c'era da immaginarselo già quando, un paio di giorni fa, era apparso a Pescara uno striscione con su scritto "Vi aspettiamo a Foggia". E così è stato per i supporters biancazzuri: erano in circa 250 ad attenderli nei pressi di Piazza Vittorio Veneto. Il gruppo più numeroso di pescaresi giunti in treno a Foggia ha ricevuto un'accoglienza tutt'altro che pacifica da parte di una frangia di teppisti locali.

Un centinaio di ultras del Delfino è stato fatto oggetto di lancio di bulloni, bombe carta e altro materiale contundente dalla nutrita rappresentanza rivale. Il Reparto Mobile proveniente da Bari ha faticato non poco per tenere a freno la tifoseria ospite, pronta a reagire e a rispondere alla vile aggressione.

Scontri Foggia-Pescara

Ci sono state cariche di alleggerimento che sono proseguite fino a Piazza Vittorio Veneto e in tutto il quartiere Ferrovia. Gli incidenti hanno costretto i fedelissimi del Delfino a raggiungere l'ingresso del settore ospiti a partita già iniziata. Evitato il contatto tra le due opposte fazioni in via XXIV Maggio.

Il Questore di Foggia Della Cioppa ha sottoposto a Daspo sei tifosi del Pescara perchè in possesso di fumogeni, mentre un arresto per danneggiamento, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale è stato eseguito nei confronti di un 39enne di Foggia già oggetto di misure preventive dall'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I violenti ci provano, polizia sventa l'assalto agli ultrà ospiti: l'altra faccia di Foggia-Pescara

IlPescara è in caricamento