Calcio

Rizzo esalta il Pescara da combattimento: "Con questo spirito per un grande campionato"

Il centrocampista siciliano ieri ha ridebuttato in biancazzurro dando la scossa alla partita nel finale. "Sono contento per l'esordio, la C è dura e non bisogna mai mollare"

I giocatori del Pescara esultano con i tifosi a Carrara (foto Pescara Calcio)

L'ultima partita con la maglia del Pescara l'aveva giocata il 25 maggio del 2014 all'Adriatico contro il Modena. Dopo oltre sette anni, ecco il nuovo corso di Giuseppe Rizzo in biancazzurro: ieri la presenza numero 36, la prima in C (ne conta anche 11 in serie A nel 2013). Il mediano siciliano entra nel finale, consente ad Auteri un cambio modulo fondamentale (dal 3-4-3 al 4-3-3) e inizia subito a mordere le caviglie agli avversari e a ringhiare ad ogni contrasto. Linfa vitale in un momento complicato della partita, che spinge tutti ad affondare il colpo per azzannare la Carrarese.

“Non bisogna dare nulla per scontato, ormai conosco la C e so che è dura - ha detto il centrocampista arrivato dalla Triestina - . Sono felice di essere tornato a Pescara e di aver subito debuttato. Sono pronto a dare battaglia per il Delfino. Speriamo di continuare così, dobbiamo disputare un grande campionato. Noi in B l’anno prossimo? E’ presto per dirlo, il primo bilancio si fa a marzo-aprile. Ora dobbiamo solo lavorare e accumulare punti. Il mio trasferimento? Volevo questa maglia e l'avevo detto chiaramente alla mia ex società. Mi hanno bloccato per qualche giorno, ma conoscevano le mie intenzioni: è stata solo una questione di tempo e pazienza, ma eccomi qui”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rizzo esalta il Pescara da combattimento: "Con questo spirito per un grande campionato"

IlPescara è in caricamento