rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Calcio

Recanatese-Pescara 3-2, altra notte da incubo per il Delfino: cronaca, tabellino e voti

L'abruzzese Ferrante (di Atri) condanna il Pescara, che era passato inizialmente in vantaggio, al quinto ko nelle ultime 6 gare disputate

Amaro mi fu quell'ermo colle.... Parafrasando Giacomo Leopardi, a Recanati il Delfino ha vissuto una nuova serata da incubo. La Recanatese si è infatti imposta per 3-2 ed ha condannato il Pescara alla quinta sconfitta nelle ultime sei partite. Bucaro seriamente a rischio a questo punto. E pensare che il Pescara col solito Merola, che poi aveva anche pareggiato su rigore, era passato subito in vantaggio prima di cadere sotto i colpi dell'ex Melchiorri, di Lipari e di Ferrante. Proprio il centrale leopardiano, abruzzese di Atri, ha siglato la rete vincente. 


 

Mister Bucaro ha deciso di cambiare 6 giocatori su 11 rispetto a quelli di Sassari, tenendo fuori Floriani Mussolini, Brosco, Di Pasquale, Franchini, Dagasso e Cangiano per modellare la difesa su Pierno, Pellacani e Mesik, il centrocampo su Squizzato e Tunjov e dando una chance dal 1' ad Accornero in avanti. Nella Recanatese presenti entrambi i senatori, l'ex Melchiorri e Sbaffo, importanti nel successo dell'andata, ma non Carpani, gioiello ex Ascoli che non figura nemmeno in panchina. Pescara in vantaggio al 4' grazie al solito Merola che si mette in proprio e buca la rete marchigiana (gol personale numero 11 in campionato), cancellando lo spavento di un minuto prima quando l'ex Melchiorri ha trovato solo l'esterno della rete da occasione più che propizia dopo respinta corta di Plizzari in uscita bassa su Lipari. E' 0-1 dopo appena 4 giri di orologio, ma il risultato potrebbe cambiare di nuovo dopo 8 minuti quando Merola in versione assistman suggerisce per Cuppone, il cui colpodi testa da distanza ravvicinata è respinto bene dal portiere di casa. Ma in C chi ha i bomber trova sempre la via della rete. La Recanatese lo ha, seppur stagionato, e trova il pari al 24' proprio con Melchiorri, che tramuta in ora l'assist di Lipari che si era prodotto in un bello slalom prima del suggerimento vincente. Il Pescara nella parte restante di primo tempo ha tenuto in mano il pallino del gioco, provando a creare qualcosa di interessante sopratutto sulla catena di destra, ma senza evitare che si andasse all'intervallo sul risultato di parità.

Mezzi per Tunjov è la scelta di Bucaro all'intervallo, ma pronti via il Pescara viene punito da un super gol di Lipari che dribbla tutti in area e non lascia scampo a Plizzari per il 2-1 leopardiano. Decisivo anche all'andata, Lipari non andava in gol dal 7 gennaio contro la Torres. Solo Merola è pericoloso nel Delfino e proprio lui al 51' sfiora il pari immediato che solo Meli con l'aiuto della traversa riescono a negare. Al 59' un presunto dallo di mano in area marchigiana nasce il rigore che Merola, al dodicesimo sigillo personale, non sbaglia. Cuppone poi a porta spalancata ha subito la chance del 2-3, immediatamente dopo un triplice cambio di Bucaro (in Floriani, Dagasso e Cangiano, out Pierno, Squizzato e Accornero), ma dopo un gol mangiato nel calcio c'è quasi sempre un gol subito. E a Recanati la regola non fa eccezione. Ferrante non perdona Plizzari riprendendo di testa un suo precedente tentativo aereo che l'estremo ospite aveva magicamente respinto. E' 3-2 al 68'! L'abruzzese (di Atri) ha rimesso in discesa la gara per una Recanatese che poi ha dovuto fare i conti con il forcing veemente ma non lucido del Delfino. Al minuto 82' Capone per Aloi è la mossa della disperazione di Bucaro: Pescara a trazione offensiva per rimediare il rimediabile. Ma non ci riesce. Ed è altra serata tristissima per i colori biancazzurri

Il tabellino

Recanatese – Pescara 3-2

RECANATESE (3-4-2-1) Meli 6,5; Shiba 6, Ferrante 7, Peretti 5,5; Raimo 6 (82' Veltri sv), Raparo 6 (46' Prisco), Morrone 6 (88' Fiorini sv), Longobardi 6,5; Sbaffo 7, Lipari 7 (63' Ferretti); Melchiorri 6,5. A disp.: Mascolo, Tiberi, Pelamatti, Guidobaldi, Mazia, Rizzo, Ahmetaj. All. Filippi 7

PESCARA (4-3-3): Plizzari 6; Pierno 5 (65' Floriani Mussolini 6), Pellacani 5, Mesik 5,5, Milani 6; Aloi 6 (82' Capone sv), Squizzato 5.5 (65' Dagasso 6), Tunjov 5 (46' Meazzi 5,5); Merola 7, Cuppone 5, Accornero 5,5 (65' Cangiano 5,5). A disp.: Gasparini, Zandri, Brosco, Di Pasquale, Staver, Moruzzi, Floriani Mussolini, Dagasso, De Marco, Franchini, Cangiano, Masala, All. Bucaro 5,5

Arbitro: Marco Peletti di Crema 6

Reti: 4' e 61' su rig. Merola (P), 24' Melchiorri (R), 47' Lipari (R), 68' Ferrante (R)

Note: ammoniti Pierno (P), Ferretti, Morrone, Logobardi (R)

265 i tifosi pescaresi presenti

Recuperi 2'pt e 5'st

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recanatese-Pescara 3-2, altra notte da incubo per il Delfino: cronaca, tabellino e voti

IlPescara è in caricamento