Calcio

La Primavera del Pescara sfida i campioni d'Italia dell'Empoli

Domenica pomeriggio (ore 17) al Poggio degli ulivi la prima in casa per la squadra di Iervese. "Per noi è una vetrina importante, cercheremo di fare il massimo"

Domenica pomeriggio, alle 17 al Poggio degli ulivi, la Primavera del Pescara gioca la prima gara casalinga della stagione contro i campioni d’Italia dell’Empoli. Dopo il debutto in trasferta contro il Genoa, terminato con una goleada per i rossoblu, i baby biancazzurri si presentano con qualche problema di formazione (Kuqi è infortunato, Blanuta in Nazionale, Staver rientrato solo oggi e non sarà tra i titolari) ma con tanta voglia di stupire.

“Giochiamo contro i campioni d’Italia, una squadra molto forte e che ha tanta qualità. Per noi è una vetrina importante e cercheremo di fare il massimo. Con il lavoro, proveremo a limare il gap che c’è tra noi e le altre corazzate del campionato”, le parole del tecnico Pierluigi Iervese, che va in campo con una squadra composta quasi esclusivamente da 2004 e 2005, mentre le avversarie si presentano con organici composti da 2003 e fuori quota del 2002. “Stiamo cercando, con il mio staff, di recuperare il divario in tutti i modi. I ragazzi sono fantastici, lavorano tantissimo per be figurare in un campionato di livello davvero importante. Ovvio che il motore delle avversarie è superiore: quasi tutti giocano con 2002, noi siamo molto più giovani”, aggiunge Iervese.

Domenica esordio il nuovo portiere Igor Lucatelli, 2003, arrivato per sostituire Pietro Mattia, il 2004 che aveva giocato nella prima giornata a Genova ed è stato ceduto poi al Cittadella. “Per molti dei nostri ragazzi potrebbe essere un’esperienza irripetibile – chiude Iervese – . E questo messaggio tra loro è passato, sta dando grandi stimoli al gruppo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Primavera del Pescara sfida i campioni d'Italia dell'Empoli

IlPescara è in caricamento