Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Calcio

“Siete una massa di ignoranti”, è polemica tra Michela Quattrociocche e i tifosi del Pescara

Dopo le polemiche per l'addio di Aquilani, ad accendere ulteriormente gli animi ci si è messa la moglie del centrocampista ex Juventus e Liverpool, che su Facebook ha attaccato senza troppi complimenti gli ultras biancazzurri

A questo punto appare molto difficile, se non impossibile, un eventuale ritorno in biancazzurro di Alberto Aquilani al termine del prestito semestrale con cui si è appena trasferito al Sassuolo. Ad accendere ulteriormente gli animi, infatti, ci si è messa Michela Quattrociocche, moglie del centrocampista ex Juventus e Liverpool, che su Facebook ha attaccato senza troppi complimenti i tifosi del Pescara.

Perché un giocatore come Alberto dovrebbe stare a Pescara quando l’allenatore che l’ha tanto voluto non lo faceva giocare?”, si è chiesta l’attrice, insultando poi i supporters del Delfino: “Siete una massa di ignoranti che parla per parlare. Ha fatto bene ad accettare un club che punta su di lui! E voi pensate a parlare di ciò che conoscete, che è meglio”.

Secondo la Quattrociocche, suo marito Alberto “non ha quasi mai giocato, e quando ha giocato ha pure segnato… forse non è lui che fa schifo… e beh, doveva rimanere a fare cosa, la panchina? Ma per favore, su. Forse era troppo e non lo avete apprezzato”. L’attrice garantisce che Aquilani “era felicissimo di venire lì”, cioè a Pescara, ma “visto che non ha giocato non sarà colpa sua se avete sempre perso… anzi, una volta che è entrato ha pure segnato”.

Intanto il direttore sportivo Luca Leone, intervenendo a Sportitalia, ha ammesso che nella vicenda Aquilani “la colpa non è stata solo sua, ma anche nostra”, attribuendo in sostanza anche alla società una parte di responsabilità nell’epilogo non certo felice che ha avuto la storia del centrocampista romano con il Pescara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Siete una massa di ignoranti”, è polemica tra Michela Quattrociocche e i tifosi del Pescara

IlPescara è in caricamento