rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Calcio

Pescara, dopo Bianchi Arce si lavora per un centrocampista e un attaccante

Dopo l'arrivo del centrale difensivo Bhianchi Arce, il ds biancazzurro Daniele Delli Carri è concentrato a rinforzare il centrocampo e l'attacco di Bergodi. In uscita si lavora per sfoltire la rosa

Aspettando la ripresa del campionato, che vedrà i biancazzurri impegnati nella difficile trasferta di Firenze, la dirigenza del Delfino è concentrata sul mercato, in entrata e in uscita, per migliorare la rosa a disposizione del tecnico Bergodi.

DIFESA Dopo l'arrivo del Bianchi Arce, roccioso difensore argentino proveniente dal San Lorenzo, il ds Delli Carri sta lavorando anche sui rinnovi: dopo Zanon, infatti, anche  Bocchetti presto firmerà un prolungamento biennale con la società del Delfino. Non solo in entrata il reparto difensivo sarà anche sfoltito da qualche elemento che con Bergodi fatica a trovare spazio con continuità. Simone Romagnoli, ad esempio, dovrebbe esser ceduto in cadetteria. In pole per aggiudicarsi il difensore "filosofo" biancazzurro ci sarebbero Padova e Spezia.

CENTROCAMPO Per la mediana la dirigenza biancazzurra sta cercando giocatori di categoria che possano guidare i vari Weiss, Bjarnason e Quintero. In orbita biancazzurra si sono fatti i nomi di Brighi, D'Agostino, Olivera e Padoin. Nomi che in questi anni hanno sempre fatto bene in serie A e che sicuramente darebbero sostanza, qualità ed esperienza alla mediana di Bergodi. Non solo in entrata, anche in mediana il ds Delli Carri ha la necessità di sfoltire la rosa: oltre a Colucci e Blasi, da mesi indisponibili per infortunio, potrebbero lasciare Pescara anche capitan Cascione e l'esterno offensivo Caprari. 

ATTACCO La necessità impellente per il ds Delli Carri è quella di dare a Bergodi un attaccante capace di portare un buon bottino di reti. La poca confidenza con il gol degli attaccanti a disposizione di Bergodi è sicuramente uno dei mali più grandi del Pescara. Dopo il sogno Rocchi, passato all'Inter di Moratti per fare da vice Milito, la dirigenza del Pescara sta sondando con attenzione diverse possibilità. Con l'Udinese è stato avviato un discorso con Barreto. Il brasiliano dei friulani, con il Bari di Ventura protagonista qualche stagione fa con tanti gol, è chiuso da Muriel e Di Natale e potrebbe accettare di rimettersi in gioco con gli Adriatici. Le alternative portano i nomi di Kozak (Lazio) e di Budan (Palermo). Arrivare al primo non sembra molto facile, per il palermitano, invece, la trattativa sembrerebbe più semplice. In uscita Vukusic, Celik e Jonathas, tutti e tre abbondantemente sotto la sufficienza per le loro prestazioni in questa prima parte di campionato, potrebbero lasciare l'Adriatico qualora dovesse arrivare una proposta soddisfacente.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, dopo Bianchi Arce si lavora per un centrocampista e un attaccante

IlPescara è in caricamento