Calcio

Pescara calcio, mercato: per Vossen braccio di ferro con il Genk

Il braccio di ferro tra Pescara e Genk per il centravanti Vossen continua. La dirigenza biancazzurra ha stabilito che aspetterà al massimo fino a giovedì per poi dirottare le proprie attenzioni su altri obiettivi

È Jolle Vossen l'attaccante scelto dal Pescara per rinforzare l'artiglieria offensiva a disposizione di Stroppa. Il centravanti belga ha già un accordo di massima con la società del patron Sebastiani sulla base di un contratto quadriennale. 

La società del presidente Houben, nonostante si stia muovendo per trovare un degno sostituto di Vossen, non ha ancora dato una rispostata concreta all'entourage del Delfino, disposto a mettere sul piatto una cifra di  4 milioni legati a bonus e altri paramtetri relativi ad una futura vendita di Vossen. Una proposta articolata che al momento la società belga non sembra intenzionata a prendere in considerazione. 

Le alternative a Vossen portano i nomi dei laziali Kozak e Floccari, con il primo sicuramente più facile da raggiungere, e di Emanuele Calaiò, ex bomber biancazzurro ora alfiere dell'attacco del Siena. 

Il ds biancazzurro Daniele Delli Carri, oltre a lavorare in entrata, sta cercando di sistemare quei giocatori che non rienteano nel progetto Stroppa. Con le valigie in mano ci sono Brosco, che piace al Padova, Soddimo, Maniero e i centrocampisti Togni e Berardocco.

Continua intanto la campagna abbonamenti del delfino per la prossima stagione sportiva. Tra abbonamenti e voucher si è arrivati a quota 6.500 prenotati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara calcio, mercato: per Vossen braccio di ferro con il Genk

IlPescara è in caricamento