Calcio

Pescara-Viterbese, la cronaca in diretta della partita

I biancazzurri guidati da mister Gaetano Auteri prova a mantenere la vetta della classifica con una nuova vittoria casalinga

Pescara-Viterbese, allo stadio Adriatico-Cornacchia inizia la partita dei biancazzurri contro i laziali.
I biancazzurri di mister Gaetano Auteri sono a caccia di un'altra vittoria per mantenere la vetta della classifica. 

Auteri dà fiducia a Rauti dal primo minuto nel tridente d'attacco con Galano e D'Ursi.

PESCARA-VITERBESE 1-1

Primo tempo

A battere il calcio d'inizio è il Pescara. I biancazzurri arrivano da 3 vittorie e un pareggio nelle prime 4 mentre la Viterbese si presenta con un magro bottino. Però gli ospiti partono forte e si rendono pericolosi già dopo 2 minuti con un salvataggio della difesa. Sul seguente calcio d'angolo l'arbitro fischia un calcio di rigore per fallo di Drudi su Martinelli. Dagli undici metri va Volpicelli che spiazza Di Gennaro e insacca per il vantaggio della Viterbese. Il Delfino prova subito a reagire e si riversa nella metà campo avversaria ma con le idee non troppo chiare. Ma al minuto 8 Nzita ha sui piedi il pallone giusto ma tutto solo in area controlla male e perde il controllo. Al 10' clamorosa occasione per il raddoppio degli ospiti e solo una parata di Di Gennaro prima su Volpicelli e un doppio palo poi sul tiro di Murillo salvano il Pescara dal capitolare di nuovo. Avvio davvero shock per i biancazzurri. Al 13' cambio obbligato per Dal Canto: Martinelli non ce la fa ed entra Marenco. I biancazzurri giocano peggio del solito e non riescono ad affacciarsi dalle parti di Bisogno. I ragazzi di Auteri però provano ad aumentare la pressione ma senza arrivare a concludere verso la porta. La prima parata dell'estremo difensore laziale arriva al 33' su un sinistro a giro di Galano che viene deviato in angolo con la punta delle dita. Al 38' ammonito Memushaj per proteste. Al 39' parte in contropiede D'Ursi lanciato da Nzita ma la conclusione verso la porta viene ribattuta da due difensori. Al centro era libero e in buona posizione Galano. Sulla trequarti, al 44', il Pescara perde un brutto pallone ma per fortuna Volpicelli spara a lato. Sono 4 i minuti di recupero decisi. Sale la tensione dopo un pestone di Galano e anche diversi componenti delle panchine entrano sul terreno di gioco. Ammoniti sia Galano che Murillo. Il primo tempo si chiude con la capolista sotto di un gol.

Secondo tempo

La ripresa inizia con gli stessi interpreti del primo tempo. Gli allenatori non hanno effettuato cambi. Anche la seconda frazione parte male con Volpicelli che sfrutta un clamoroso buco difensivo ma Di Gennaro riesce a salvare la porta con un intervento plastico. Il Delfino ha subito una scossa e si riversa in attacco con due buoni occasioni non finalizzate. Al 51' i biancazzurri provano prima con Memushaj e poi con Zappella ma i loro tiri vengono respinti dai difensori laziali che si immolano. Ma la Viterbese non intende difendersi e torna al tiro con Volpicelli. Auteri prova a mischiare le carte in attacco mandando in campo Ferrari al posto di Rauti e De Marchi per D'Ursi. Ferrari colpisce subito la traversa di testa ma l'arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 57' viene ammonito anche Ingrosso. Al 63' miracoloso salvataggio di Van Der Velden che anticipa di un soffio Galano pronto a battere a rete. Ma il Pescara inizia a giocare come sa e Ferrar fallisce un rigore in movimento con un destro al volo che termina alto sulla traversa. Al 66' Auteri prova anche la carta Clemenza al posto di Nzita. Al 68' ci prova il solito Memushaj su punizione ma il destro a giro vede l'ottima parata di Bisogno. Auteri fa gli ultimi due cambi togliendo Illanes (ammonito poco prima) e Galano per Frascatore e Marilungo. Delfino a un soffio dal gol del pareggio con un destro di Clemenza che bacia il palo. All'83' il Pescara rischia grosso ma Murillo in contropiede sparacchia alto. Ma i biancazzurri non mollano e continuano ad attaccare e prima si salva Bisogno e poi è il palo a salvare la Viterbese sul tiro di De Marchi. Cinque i minuti di recupero. Al 93' Bisogno respinge ancora su Ferrari ma nulla può pochi secondi dopo sullo stesso Ferrari che segna a due passi dalla porta per l'1-1. La partita termina in parità.

PESCARA

33 Di Gennaro, 5 Illanes, 7 D’Ursi, 8 Memushaj, 11 Galano, 17 Rauti, 18 Drudi, 13 Zappella, 28 Ingrosso, 29 Nzita, 91 Rizzo

A disposizione: 22 Sorrentino, 3 Rasi, 6 Valdifiori, 9 Ferrari, 10 Marilungo, 16 Diambo, 23 Cancellotti, 27 Veroli, 30 De Marchi, 38 Frascatore, 79 Sanogo, 97 Clemenza. Allenatore: Gaetano Auteri

VITERBESE

77 Bisogno, 3 Martinelli, 5 Urso, 7 Volpicelli, 9 Capanni Dias, 11 Mendes Murilo, 13 D’Anbrosio, 17 Pavlev, 19 Calcagni, 23 Foglia, 44 Van Der Velden.

A disposizione: 1 daga, 2 Fracassini, 8 Adopo, 10 Simonelli, 14 Errico , 20 Ricchi, 27 Marenco, 32 Tassi, 67 Alberico, 88 Megelaitis. Allenatore: Dal Canto Alessandro

Rete: 5' Volpicelli, 93' Ferrari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Viterbese, la cronaca in diretta della partita

IlPescara è in caricamento