rotate-mobile
Calcio Stadio

Pescara-Virtus Entella 4-0: prima vittoria per i biancazzurri

Il Delfino conquista finalmente i tre punti in campionato e grazie a una tripletta di Maniero, vero eroe di questa partita, batte la Virtus Entella 4-0. Chiude le danze Pasquato

Il Pescara conquista finalmente la sua prima vittoria in questa stagione e batte la Virtus Entella 4-0. Nelle file del Delfino, tra i pali, non c’è Fiorillo: al suo posto esordisce Aresti. Il grande ex della partita è Marco Sansovini, che torna all’Adriatico a un anno di distanza dopo esserci già stato nello scorso campionato con la maglia dello Spezia. Il “Sindaco” ha militato in biancazzurro per quattro anni, conquistando due promozioni (dalla C alla B e dalla B alla A). L’altro ex, cioè il portiere Ivan Pelizzoli, non è neanche a disposizione, e quindi salta l’appuntamento con i suoi vecchi tifosi.

IL MATCH – Primo quarto d’ora soporifero e partita avara di azioni. Al 21’ l’arbitro Pairetto assegna un calcio di punizione al Pescara dopo un fallo subito da Appelt Pires a seguito di un contrasto. Sul punto di battuta va Caprari che opta per un cross in favore di Maniero all’altezza del secondo palo, ma la difesa dell’Entella libera. Due minuti più tardi scambio in velocità, in verticale, tra Maniero e Politano con il grande sinistro di quest’ultimo, che viene però murato dalla retroguardia avversaria. Al 25’ nuova punizione per il Delfino: si incarica di calciarla Pucino, ma il tentativo è centrale e viene neutralizzato da Paroni senza problemi.

ENTELLA IN 10, GOAL DI MANIERO – Al 35’ viene espulso Rinaudo per un fallaccio commesso durante un corner in favore del Pescara. Il giocatore ospite lascia i suoi compagni in dieci dopo aver rifilato un pugno a Maniero, ed è proprio quest’ultimo che si incarica di andare sul dischetto per trasformare un rigore concesso dal direttore di gara. Paroni spiazzato, è 1-0 per la squadra abruzzese.  

IL PESCARA DILAGA – Al 6’ della ripresa Maniero firma il raddoppio del Pescara nonché la sua personale doppietta, beneficiando di un’ottima sponda di prima intenzione da parte di Bjarnason con Politano che si era accentrato. I ragazzi di Baroni si portano così sul 2-0. E al 13’ "Super Pippo" fa tris con un preciso diagonale che, approfittando di un errore in disimpegno di Russo, fredda Paroni. Al 37’ arriva addirittura il poker per il Delfino: Pasquato, subentrato da poco, sigla un tiro molto angolato che lascia senza scampo il malcapitato portiere virtussino.

PRIMA VITTORIA – Finisce 4-0. Grazie soprattutto a un Maniero eroico (oggi era decisamente la sua giornata), i padroni di casa riescono a trasformare un match inizialmente moribondo in un’appassionante cavalcata verso il successo. E questo fa ben sperare per il futuro.

Pescara: Aresti; Zampano, Cosic, Zuparic, Pucino; Appelt Pires, Bjarnason, Guana; Caprari (16′ st Pasquato), Maniero (29′ st Pogba), Politano (35′ st Lazzari). A disp.: Fiorillo, Boldor, Pesoli, Melchiorri, Nielsen, Grillo. All. Baroni.

Virtus Entella: Paroni; Iacoponi, Cesar, Rinaudo, Russo; Battocchio, Botta, Troiano, Di Tacchio (1′ st Volpe), Costa Ferreira (38′ pt Lewandowsky); Malele (16′ st Litteri), Sansovini. A disp.: Van Der Want, Mazzarani, Lanini, Belli, Camigliano. All. Prina.

Arbitro: Luca Pairetto

Assistenti: Ceccarelli di Terni, Bellutti di Trento

IV° Ufficiale: Proietti di Terni

Reti: Maniero 35′ pt (rig.), 6′ st e 13′ st, Pasquato 37′ st

Ammoniti: Russo, Maniero, Iacoponi

Espulso: Russo al 35′ pt per gioco violento su Maniero

Recupero: 3′ minuti nel primo tempo, 2′ minuti nella ripresa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Virtus Entella 4-0: prima vittoria per i biancazzurri

IlPescara è in caricamento